News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Presagi di sventura e co-op a 4 per i protagonisti di Final Fantasy 15

Square Enix ha annunciato che “Final Fantasy 15” è entrato nella “fase Gold”, cioè che è stato completato lo sviluppo della versione del gioco che andrà nei dischi venduti nei negozi e che sarà scaricabile. Per festeggiare è stato pubblicato un nuovo video di “Final Fantasy 15” intitolato “Omen” (“presagio”). Ma non si tratta del solito trailer con gameplay o pezzi dei filmati del gioco: “Omen” assomiglia più a quei primi teaser che vengono mostrati dei giochi, opere di animazione che hanno lo scopo di raccontare il tono, le atmosfere e i temi.

Realizzato da DIGIC Pictures, che ha collaborato anche alla realizzazione del film-prologo di “Final Fantasy 15”, “Kingsglaive: Final Fantasy 15” (che abbiamo recensito piuttosto positivamente qui), “Omen” rappresenta appunto “un presagio”, un futuro tragico e possibile e non una descrizione degli eventi del gioco. Anche se il finale del video lascia qualche dubbio sulle reali intenzioni del Re Regis, che pensavo di aver imparato a conoscere bene in “Kingsglaive: Final Fantasy 15”.

Nel comunicato stampa che annuncia il video “Omen” e la fase Gold di “Final Fantasy 15” Square Enix ha dato qualche dettaglio aggiuntivo riguardo al Season Pass di “Final Fantasy 15” (dal costo di €24,99). Il Season Pass di “Final Fantasy 15” avrà come contenuto principale tre episodi aggiuntivi diretti da Haruyoshi Sawatari e ambientati durante gli eventi di “Final Fantasy 15”. I tre episodi avranno come protagonisti i tre compagni di Noctis (Gladio, Prompto e Ignis) e ogni episodio conterrà una storia aggiuntiva e un gameplay pensato intorno alle abilità del personaggio. Ma molti troveranno ancora più gustosao il quarto DLC, “Comrades”, che permetterà di giocare in multi cooperativo online a 4 giocatori dividendosi i ruoli di Noctis, Gladio, Ignis e Prompto. Non è ancora chiaro cosa sarà possibile giocare in questa modalità. Segnalo, inoltre, che quando solo qualche giorno fa Tabata aveva detto che sarebbe stato difficile inserire una modalità co-op in “Final Fantasy 15” ci stava quindi perculando.