News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Hearthstone: Yogg-Saron non sarà piu lo stesso

La situazione attuale di “Hearthstone”, dal punto di vista del bilanciamento, è un po’ critica. La modalità Arena ha molto sofferto l’ultima Avventura (“Una notte a Kharazan”) e alcune sue carte, come “Purificazione”, la carta peggiore mai creata per “Hearthstone” affibbiata come comune di classe alla classe attualmente peggiore (il Sacerdote), o l’assurdo “Portale: Terre del Fuoco”. Blizzard ha deciso quindi di eliminare alcune carte problematiche da Arena (in cui già non erano più disponibili Purificazione e le carte legate a C’thun) e di nerfare, in un prossimo aggiornamento, carte Base e Classiche troppo potenti e altre come “Yogg-Saron”.

Hearthstone: quali carte non sono più giocabili in Arena

Per quanto riguarda l’Arena, il Mago non può più trovare Torcia Abbandonata, Sbuffaneve ed Evocatore Senzavolto. Il Ladro non trova Robobarbiere Goblin e Valoroso dei Reietti. Lo Sciamano non trova Totem della Salute, Diavolo di Sabbia, Vigore Totemico, Guarigione Ancestrale, Sciamano Mazzaduna e Oratore del Vento. Lo Stregone non trova Golem dell’Anima, Patto Sacrificale, Maledizione di Rafaam, Percepisci Demoni, Distruttore del Vuoto, Cacciatrice di Reliquie e Succube. Il Druido non trova Ferocia, Semi Venefici, Anima della Foresta, Marchio della Natura, Albero della Vita e Comunione Astrale. Il Guerriero non trova Capitano Cantaguerra, Sostegno, Carica, Lama Rimbalzante, Lanciatore d’Asce, Furia e Maglio degli Ogre. Il Cacciatore non trova Condor Affamato, Richiamo Famiglio, Lupo della Foresta, Tirod el Cobra, Pronto al Tiro, Trappola di Dardi e Colpo da Cecchino. Il Sacerdote non trova più Detonazione Mentale, Ombromante Torva, Pozzo di Luce, Parola del Potere: Gloria, Confusione, Conversione e Fuoco Interiore. Il Paladino è restato invariato. Lo scopo non è solo quello di eliminare carte troppo forti per la modalità, ma anche (o soprattutto) di eliminare quelle carte troppo deboli e mai usate in Arena che finivano però continuamente in mano durante la fase di composizione del mazzo togliendo spazio a opzioni utili.

Hearthstone: Nerf futuri

Hearthstone nerf

Più controversa è stata la scelta di nerfare alcune carte Base e Classiche e altre come Yogg-Saron. Lo Sciamano, una classe che attualmente (almeno sin quando resteranno in formato standard Trogg delle Gallerie e Golem Totemico) sembra particolarmente popolare, si troverà in futuro l’Arma Roccia Dura a costo 2, invece dell’attuale costo 1. Inoltre, il Totemista Tuskarr smetterà di evocare Totem diversi dai quattro base, sostanzialmente diventando una carta inutile e probabilmente sparendo dal metagame di “Hearthstone”.

Hearthstone nerf

Il Cacciatore vedrà aumentare il costo di Richiamo della Selva da 8 a 9 mana. Richiamo della Selva è una buona carta per chiudere le partite, ma probabilmente il problema del Cacciatore sta nella quantità di danni che può fare nella prima parte del gioco e verrà risolto poco dall’aumento del costo di questa carta. Avrà qualche difficoltà in più a chiudere, ma continuerà a fare malissimo.

Hearthstone nerf

Il Guerriero è giudicato troppo ricco di Magie adatte a “ripulire il tabellone” e per questo Esecuzione passerà da 1 a 2 mana di costo. Intanto, continuano ad aumentare i limiti delle carte che danno Carica. Dopo il nerf del Capitano Cantaguerra ora la carta Carica viene nerfata e non permette più di sfruttare il suo effetto per attaccare l’Eroe avversario. Potrete ancora dare Carica a una carta che ne è priva (e il costo di Carica è anche sceso da 3 a 1) ma poi dovrete attaccarci un Servitore nemico. Prevedo che anche qusta carta perda molto del suo uso nel metagame ora.

È stato poi indebolito Sergente Violento, che da 2/1 passa a 1/1 allo scopo di limitarne l’efficacia nei mazzi aggressivi. Il suo Grido di Battaglia mantiene il valore originale, ma ora non è più una carta da scegliere senza pensarci due volte. E, per finire, viene nerfato Yogg-Saron. La discussione su questa carta sarebbe molto lunga (ma se vi interessa, la trovate su questo articolo di The Meta), ma è evidente che la carta non funziona come desiderato. Non è utilizzata così spesso nei tornei come Blizzard afferma, ma il fatto che esista una carta che può farti vincere quando sei messo così male da non avere niente da perdere è, evidentemente, un problema: per giocare Yogg-Saron, soprattutto in mazzi come Mago e Druido ricchi di magie, non serve alcuna abilità, ma il suo risultato può distruggere una partita. Ora, Yogg-Saron smette di funzionare se, durante il suo Grido di Battaglie, viene distrutto, silenziato, trasformato o torna nella mano del giocatore.

[Fonte: Battle.net]