Samsung Galaxy Note 7 ancora in vendita a Hong Kong

Dopo averlo visto su eBay a cifre effettivamente un po’ folli (con rivenditori che lo propongono a 2.000 euro), ora Galaxy Note 7 finisce anche in un negozio di Hong Kong che nonostante le politiche varate da Samsung ha pensato bene di continuare a metterlo in vendita. A segnalare la cosa è stato Richard Lai, editore capo di Engadget Cina, che su Twitter ha fotografato appunto un negozio che vende i Note 7 a un “prezzo assolutamente speciale”.

Lai confessa di non aver avuto il coraggio di chiedere a quanto ammontasse il prezzo di listino, sospettando che il negozio di Hong Kong avesse messo in vendita il telefono solo per approfittare di tutti quegli utenti che volevano (vogliono) entrare in possesso di uno smartphone che nel bene o nel male ha fatto la storia.

Nel frattempo, uno schieramento composto da 527 utenti ha deciso di battersi contro Samsung chiedendo un risarcimento storico al colosso dell’elettronica.

L’avvocato Peter Young-Yeel Ko, che si eretto a rappresentante dei consumatori, ha affermato che a differenza degli utenti americani, i consumatori coreani che fanno parte della cordata chiederanno a Samsung risarcimenti milionari: i coreani guidati da Young-Yeel Ko, infatti, hanno chiesto una media di 500mila won a testa (poco più di 400 euro), per un importo che nel suo complesso supera di poco i 200mila dollari.

lascia un commento