Styx Shards of Darkness: nuova data di uscita e gameplay

Brutte notizie per chi, come me, aspettava “Styx: Shards of Darkness” di Cyanide Studio: il gioco è stato rimandato. È il terzo rinvio di cui scrivo oggi (dopo “Syberia 3” e “Gravity Rush 2”) e comincia anche a essere pesante dover riempire le pagine di Webtrek con annunci troppo ottimistici e rinvii. “Styx: Shards of Darkness” sarebbe dovuto arrivare su PlayStation 4, Xbox One e PC a fine anno, ma uscirà invece nel primo quadrimestre del 2017. Non ho date o finestre di uscita più precise, e va bene così: fateci solo sapere quando è pronto.

A quanto pare il ritardo è dovuto alle difficoltà della squadra di sviluppo ad adattarsi all’Unreal Engine 4. “Styx: Shards of Darkness” è il seguito del sottovalutatissimo “Styx: Master of Shadows”, un videogioco fantasy e stealth in cui sono Styx, primo dei goblin, maestro della furtività. “Styx: Master of Shadows” era caratterizzato da grandi livelli con una fortissima verticalità, una certa libertà nella soluzione delle missioni e un forte incoraggiamento all’esplorazione. Ha tanti difetti, ma recuperatelo assolutamente se amate i videogiochi stealth.

Per consolarci del rinvio, “Styx: Shards of Darkness” ha ricevuto almeno il suo primo video di gameplay (commentato), ambientato nel Porto di Korrangar, da cui Styx cerca di infiltrarsi nella città. Il video mostra non solo la nuova qualità delle ambientazioni ma anche una delle nuove caratteristiche di “Styx: Shards of Darkness”: il crafting, che permette di costruire semplici dardi e pozioni e oggetti più interessanti come dei bozzoli che, tirati, creano un clone a distanza.