News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

BlizzCon 2016: le novità Blizzard annunciate nel primo giorno

Come ogni novembre Blizzard ha organizzato il BlizzCon, la manifestazione annuale che si tiene a Anaheim (California) e che viene sfruttata dallo studio per presentare le novità sui suoi giochi. “Hearthstone”, “Heroes of the Storm”, “Starcraft 2”, “World of Warcraft”, “Diablo 3” a cui questa volta si è aggiunto anche il nuovo sparatutto multiplayer a squadre di Blizzard, “Overwatch”.

BlizzCon 2016: Sombra si unisce alla battaglia in Overwatch

Sin dal lancio di “Overwatch” Blizzard ha riempito il gioco di riferimenti a un misterioso personaggio, Sombra. I videogiocatori più attenti si sono dedicati per mesi alla ricerca di tutti gli indizi, controllando fotogramma per fotogramma i trailer del gioco, scandagliando ogni angolo delle mappe, esplorando siti internet e file audio con codici criptati in un ARG (alternate reality game) piuttosto inconcludente. Durante la giornata di ieri, primo giorno di Blizzcon, Sombra è stata finalmente presentata ufficialmente al pubblico, e si è rivelata essere una hacker.

Per presentare il nuovo eroe di “Overwatch” sono stati rilasciati due video: un corto animato (che trovate qua sopra) e un video introduttivo alle abilità di Sombra (che trovate qui sotto). Sombra è capace di silenziare i nemici, impedendo loro di usare momentaneamente le abilità e spegnendo temporaneamente le torrette difensive, e la sua abilità Ultra, un EMP, silenzia ad area e azzera gli scudi nemici. Diventerà probabilmente un utile counter a Lúcio e alla sua Ultra, che dona invece scudi ad area. Sombra diventerà giocabile nella versione di test pubblico di “Overwatch” a partire dalla prossima settimana.

BlizzCon 2016: Overwatch

“Overwatch” riceverà inoltre due nuove mappe, Ecopoint Antarctica (che arriverà insieme a Sombra) e Oasis, e una modalità Arcade (anch’essa in arrivo la prossima settimana sui server di test). La modalità Arcade permetterà di giocare partite in stile Arena 1 contro 1 (con un eroe casuale uguale per i due giocatori, al meglio di nove round, nella piccola mappa di Ecopoint Antarctica), 3 contro 3 (senza la possibilità di cambiare eroe durante i round e senza respawn) o 6 contro 6 (con eroi casuali). Arcade sostituirà la Rissa, che ora diventa solo una delle modalità di Arcade, e consentirà ai giocatori di vincere scrigni, sino a un massimo di tre per settimana, in base al numero di partite vinte (uno scrigno ogni tre partite). Blizzard ha inoltre annunciato che ora Partita Rapida avrà in “Overwatch” il limite di una sola copia di un eroe a squadra, ma una delle varie modalità di Arcade permetterà di giocare senza questo limite. Riassumendo, Arcade conterrà quindi cinque modalità: 1v1, 3v3, 6v6, Rissa e Partita Rapida senza limiti di eroie.

BlizzCon 2016: Overwatch League

“Overwatch” ha già raggiunto i venti milioni di giocatori diventando il gioco Blizzard più rapido ad arrivare a tale traguardo. Activision Blizzard, sempre più interessata a espandersi nel mondo degli eSport (dove è già fortemente presente con giochi come “Call of Duty”, “Starcraft 2”, “Heroes of the Storm” e “Hearthstone”) ha ora annunciato la creazione dell’Overwatch League, la lega mondiale di “Overwatch” professionistico che avrà la sua prima stagione nel 2017. L’obiettivo di Blizzard è creare squadre (identificate dalle maggiori città delle regioni di gioco) stabili sul lungo periodo e dai giocatori selezionati attraverso una serie di attenti test. Questi giocatori avranno l’opportunità di vivere giocando a “Overwatch”, otterranno uno stipendio minimo garantito al momento di ingresso in squadra e, come parte dell’Overwatch League, avranno accesso garantito alle competizioni della lega.

BlizzCon 2016: La nuova espansione di Hearthstone è I bassifondi di Meccania

Durante la prima giornata di Blizzcon è stata annunciata anche la nuova espansione del gioco di carte collezionabili di Blizzard, “Hearthstone”. L’espansione, la quarte del gioco, si intitolerà “I bassifondi di Meccania”, arriverà all’inizio di dicembre e porterà 132 carte nuove divise tra tre fazioni (Sgherri Torvi, assassini del Loto di Giada e manadipendenti della Kabala), con ogni fazione legata a tre diverse classi di “Hearthstone”. Questo vuol dire che, a partire da “I bassifondi di Meccania”, non esisteranno più solo carte di classe o carte neutrali, ma ci saranno anche carte di fazione utilizzabili dalle tre classi che ne fanno parte. Gli Sgherri Torvi includono Cacciatori, Paladini e Guerrieri, il Loto di Giada avrà Ladri, Druidi e Sciamani e la Kabala avrà carte utilizzabili da Preti, Maghi e Stregoni. Ogni fazione avrà tre carte specifiche, di cui una Leggendaria.

BlizzCon 2016: Diablo 1 arriva in Diablo 3

Nei prossimi mesi “Diablo 3: Reaper of Souls” (su PC, Xbox One e PlayStation 4) riceverà un aggiornamento, intitolato “L’Oscuramento di Tristram”, che porterà nel nuovo (in realtà ha già 4 anni) videogioco di ruolo Blizzard tutto il “Diablo” originale in occasione dei 20 anni della serie. “Diablo” è stato pubblicato il 31 dicembre 1996, quindi questo aggiornamento arriverà a gennaio 2017 e sarà già disponibile la prossima settimana nei server di test. Tornerà la Cattedrale di “Diablo” con i sue sedici livelli e i quattro boss originali, e tutto sarà caratterizzato da un filtro speciale per dare a “Diablo 3: Reaper of Souls” un aspetto più retrò e da controlli che permetteranno il movimento solo in otto direzioni. Blizzard ha inoltre annunciato due nuove zone (Shrouded Moors e Temple of the First Borne) per la modalità Avventura di “Diablo 3”. “L’oscuramento di Tristram” sarà un evento gratuito e durerà un anno.

BlizzCon 2016: Il negromante arriva in Diablo 3

Nel 2017 “Diablo 3: Reaper of Souls” riceverà anche una nuova classe, il Negromante, che fa ritorno da “Diablo 2” all’interno del “Pacchetto Ascesa del Negromante”, non una vera e propria espansione ma un bundle col personaggio e qualche oggettino per il gioco: una mascotte, due slot aggiuntivi per i personaggi, due schede del Forziere personale (su PC), una cornice, un vessillo, uno stendardo e uno stemma stendardo.

BlizzCon 2016: Heroes of the Storm

Due nuovi eroi di “World of Warcraft”, Arian e Ragnaros, arriveranno in “Heroes of the Storm”. Arian è il primo eroe multi-classe del gioco (può essere adattato a sei ruoli diversi scegliendo i suoi Talenti), mentre Ragnaros è un Assassino da mischia capace però di potenziare le costruzioni grazie a un secondo set di abilità. Oltre a questo, Blizzard ha annunciato una nuova Rissa e “la Sfida del Nexus”, un evento che si svolgerà dal 15 novembre al 4 gennaio e che permetterà di ottenere ricompense speciali per “Heroes of the Storm” e “Overwatch” giocando al MOBA di Blizzard. Completando 15 partite in classificata, draft non classificata, partita rapida o schermaglia cooperativa saranno sbloccati spray, icona, ritratto e modello di Genji Oni per “Overwatch” e i ritratti Genji Oni e Zarya per “Heroes of the Storm”. Completando 30 partite arriveranno ulteriori ricompense come la cavalcature Hoverbike Orochi e uno Stimpack da 30 giorni.

La nuova Rissa è invece “La Vendetta di Cuornero”, prima occasione di provare una nuova meccanice che divide le due squadre in attacco e difesa, dando loro ruoli asimmetrici. La squadra in attacco è l’unica ad avere un nucleo e deve raccogliere palle di cannone per armare i cannoni del porto e distruggere la nave di Cuornero, mentre la squadra in difesa aiuta Cuornero impedendo agli attaccanti di raccogliere abbastanza palle di cannone prima che il tempo scada e la nave giunga a destinazione.

BlizzCon 2016: Starcraft 2

Blizzard ha anche annunciato nuovi contenuti per “Starcraft 2”, a partire dal terzo e ultimo pacchetto di missioni per Nova, in arrivo il 22 novembre. Come vedete dal trailer qua sopra, però, è stato presentato anche Alexei Stukov, che arriverà nella missioni cooperative insieme a due nuove mappe. Parlando di “Starcraft 2”, Blizzard ha anche annunciato la collaborazione con Google e la squadra di DeepMind per sfruttare il gioco per educare Intelligenze Artificiali.

BlizzCon 2016: I prossimi aggiornamenti di World of Warcraft

Dopo la rinascita portata dall’ultima espansione, “Legion”, “World of Warcraft” si preparara a ricevere due nuovi aggiornamenti. Qua dovete avere un po’ di pazienza con me: non gioco a “World of Warcraft” da molti anni e, anche se ho provato a sintetizzare i dettagli degli aggiornamenti nel modo per me più sensato possibile, potrei aver fatto qualche errore. La Patch 7.1.5 sarà un piccolo aggiornamento che verrà rilasciato presto e che permetterà ai giocatori di scontrarsi 1 contro 1 contro avversari guidati dall’Intelligenza Artificiale e di tornare ai dungeon di “Nebbie di Pandaria” trovando sfide adeguate ai loro personaggi di livello 110. L’aggiornamento aggiungerà poi micro-festività, della durata di un unico giorno, e porterà bilanciamenti alle classi e cambiamenti anche radicali ad alcune abilità.

La Patch 7.2 sarà però l’aggiornamento maggiore, e si intitolerà “La Tomba di Sargeras” e… beh… indovinate dove porterà i giocatori. La Tomba di Sargeras sarà un raid da 10-25 giocatori con nove boss, a cui si aggiungerà un raid da 5 giocatori e quattro boss, “Cathedral of Eternal Night”. Inoltre, saranno aggiunte nuove missioni giornaliere, la poossibilità di creare basi nei territori della Legione e di scontrarsi per difendere le aree che la Legione non ha ancora conquistato. La Patch 7.2 permetterà di usare cavalcature volanti nelle Broken Isles (e ogni classe potrà guadagnarsi una cavalcatura Epica personalizzata), aumenterà la difficoltà dei dungeon a difficoltà Eroica e Mitica di “Legion” (aumentandone anche il bottino), dividerà in due instance il dungeon di Karazhan e darà nuovi tratti alle Armi Artefatto.

La Patch 7.2 introduce inoltre in “World of Warcraft” la Rissa PvP, simile alle Risse che Blizzard ha già introdotto in “Heroes of the Storm”, “Hearthstone” e “Overwatch”. Come negli altri casi, la Rissa sarà settimanale e avrà regole sempre diverse, portando magari variazioni a modalità PvP già conosciute. 7.2 non sarà l’ultimo aggiornamento di “Legion”, e Blizzard ha lasciato a quanto pare intendere che i giocatori potranno combattere la Legione raggiungendo il pianeta Argus, luogo natale dei Draenei e ora base della Legione.

Allen Adham ritorna in Blizzard

Per finire, Allen Adham, uno dei tre fondatori di Blizzard nel 1991 (insieme a Frank Pearce e Michael Morhaime) e designer di “World of Warcraft”, è tornato a far parte della compagnia, come vice presidente senior e responsabile di creare nuovi progetti, dopo essersi allontanato per dodici anni dal mondo dei videogiochi per darsi alla finanza. Bentornato Adham!

[Fonti: Blizzard, Blizzcon, Venture Beat 1, 2, 3Gamasutra, Polygon]