Call of Duty Infinite Warfare ha meno giocatori di Rainbow Six Siege su Steam

“Call of Duty: Infinite Warfare” non sta vendendo bene quanto “Call of Duty: Black Ops 3” (pur continuando a essere una delle serie di maggior successo dell’anno come tutti gli anni) e, almeno su PC, la situazione peggiora ulteriormente guardando il numero dei suoi giocatori. Dopo un lancio deludente su Steam e disastroso su Windows Store, al punto che Microsoft starebbe restituendo i soldi a chi ha comprato “Call of Duty: Infinite Warfare” sulla sua piattaforma e ora non trova con chi giocarci online, il gioco è arrivato durante il suo primo weekend solo 27esimo per numero di giocatori su Steam [Fonte: GitHyp]. Nel suo primo fine settimana “Call of Duty: Black Ops 3”, che non ebbe comunque un lancio eccellente, era arrivato in quarta posizione per numero di giocatori su Steam.

La serie di “Call of Duty” ha risultati peggiori di anno in anno, almeno per quanto riguarda le vendite nella prima settimana, ma stavolta “Call of Duty: Infinite Warfare” è rimasto su PC dietro a giochi come “PayDay 2” e “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege” di Ubisoft, gioco che dopo un anno dall’uscita ha visto aumentare, invece che diminuire, la sua base di giocatori. Il risultato non può neanche essere spiegato considerando “Call of Duty: Modern Warfare Remastered”, che viene distribuito insieme alle edizioni Legacy di “Call of Duty: Infinite Warfare” ma che ha occupato solo cinquemila giocatori. Insomma, non è vero, almeno su PC, che “Call of Duty: Infinite Warfare” è stato comprato solo per “Call of Duty: Modern Warfare Remastered”.

Ho già in parte esplorato le cause dei mediocri risultati del lancio di “Call of Duty: Infinite Warfare”: mentre “Call of Duty: Black Ops 3” non aveva alcun rivale l’anno scorso stavolta il gioco di Infinity Ward si è trovato contro “Battlefield 1”, capitolo di una serie che ha sempre rivaleggiato con quella di Activision soprattutto su computer, e “Titanfall 2”. “Titanfall 2” è stato il vero sconfitto, ma è evidente che anche “Call of Duty: Infinite Warfare” sia uscito danneggiato dal confronto, pur risultando infine il vincitore.

È decisamente troppo presto comunque per parlare, come accade ogni anno, di “morte di Call of Duty”: nonostante le vendite della prima settimana di “Call of Duty: Infinite Warfare” siano inferiori a quelle di “Call of Duty: Black Ops 3” e quelle di “Call of Duty: Black Ops 3” siano inferiori a quelle di “Call of Duty: Advanced Warfare”, i risultati sul lungo termine dei “Call of Duty” sono spesso assai diversi da quelli che le prime vendite potrebbero far pensare. “Call of Duty: Black Ops 3” ha per esempio venduto più di “Call fo Duty: Advanced Warfare”, e “Call of Duty: Modern Warfare” ebbe vendite scarse al lancio ma raggiunse poi grandi risultati di vendita nel tempo. E i dati che sinora abbiamo avuto a disposizione sono parziali, limitiati solo ad alcuni mercati o ad alcune piattaforme.

lascia un commento