News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Game/Movie. Videogioco e cinema si incontrano a Milano

Da domani, 11 novembre, sino al 13 novembree 2016 a Milano si tiene Game/Movie a Fermo Immagine – Museo del Manifesto Cinematografico (via Gluck 45). Il festival è organizzato in collaborazione con Francesco Toniolo, ricercatore all’Università Cattolica di Milano e autori di saggi come “Queste anime oscure. Da Demon’s Souls a Bloodborne. Incursioni, escursioni, suggestioni” (sui rapporti tra i soulsborne e gli altri media) e “Effetto di massa. Fantascienza e robot in Mass Effect” (sui rapporti tra la trilogia originale di “Mass Effect” e gli altri media).

Game/Movie esplora il rapporto tra cinema e videogioco con presentazioni di giochi attualmente inediti (tra cui “Resident Evil 7”), che sarà possibile provare a Fermo Immagine, un’esposizione di giochi dal passato (curata da Videogame Memorabilia) e un fitto programma di incontri dedicati a cinema e videogioco con la partecipazione di docenti, ricercatori, sviluppatori, scrittori e fumettisti. Trovandoci a Fermo Immagine – Museo del Manifesto Cinematografico non mancherà un’esposizione di locandine cinematografiche legate al mondo dei videogiochi. Saranno presenti i seguenti gruppi di sviluppatori: Sunderika, ELF Games, Studio Mantis, Iperurania Arts, The White Room (DEATH PARTY the game), Playing The Game, Potato Killer Studios, Milanoir, Studio Albatros (Laika 2.0), Marco Alfieri, DevilSoft, 4H StudioLab.

GameMovie Francesco Toniolo

Game/Movie inizia venerdì 11 novembre alle tre del pomeriggio con la presentazione del festival. Alle tre e mezzo Paolo Branca di Playing The Game (se volete conoscerlo meglio leggere la nostra intervista) presenta “Into the darkness: John Carpenter, H.P. Lovecraft e fisica quantistica” e alle cinque del pomeriggio Debora Ferrerari e Luca Traini di Neoludica Gameartgallery presentano “Lo schermo colpisce ancora!”, un incontro sulla Game Art come arte del ventunesimo secolo.

Sabato, Livio Gambarini (scrittore e sceneggiatore) presenta “Romanzi, film e videogiochi: la letteratura si allarga?” alle undici, e poi alle tre del pomeriggio Mauro Salvador dell’Università di Bologna e Riccardo Fassone dell’Università degli Studi di Torino parlano di “Prospettive cineludiche: da E.T. al puzzle film”. Alle quattro Diego Cajelli (sceneggiatore del fumetto “Chef Rubio: Food Fighter”) presenta “Cyber Apocalypse 2016. Come il web di massa ha distrutto la rete” e alle cinque e mezzo due youtuber (Victorlaszlo88 e MightyPirate) presentano “Il cinema videoludico: da Supermario a Warcraft”.

Il festival si chiude domenica con tre incontri. Alle undici Biancamaria Mori di Mentezero presenta “Il cinema ai tempi del videogioco. Tecniche realtime per la postproduzione cinematografica”, alle tre del pomeriggio Emanuele Cabrini (GameSearch) presenta “La biblioteca 2.0: È tempo di videogame” e alle quattro Francesco Rossini dell’Università Cattolica di Milano presenta “Sulla soglia del Reale. Il cinema americano e i videogiochi tra convergenze e divergenze”. L’ingresso giornaliero al festival costa 5 euro.