Huawei guarda al Kirin 970 ed è pronta a cambiare tutto

Per quanto Huawei abbia annunciato solo di recente il nuovo SoC HiSilicon Kirin 960, che poi è un po’ il cuore di tutta la gamma Mate 9, il lavoro da fare per provare a raggiungere i vari SoC di Samsung e Qualcomm è ancora arduo. Anche perché i vari test che si sono susseguiti nel tempo hanno dimostrato a più riprese di come i processori di Huawei non siano all’altezza dei loro avversari.

Certo, il colosso cinese si è sforzato molto per provare a spingere in alto le prestazioni, soprattutto per quel che riguarda il lato grafico (ora equipaggiato con una architettura con core Cortex-A73 e GPU Mali-G71 MP8). Resta tuttavia il fatto che il processo produttivo fermo ai 16nm rappresenterà senza ombra di dubbio una grande limitazione nel 2017, se non altro perché la concorrenza si è già spostata verso una produzione a 10nm (e lo ha fatto proprio grazie a Samsung).

Proprio alla luce di tutto ciò, secondo le ultime indiscrezioni provenienti da fonti di stampa taiwanesi, sembra che Huawei stia accelerando per la realizzazione della prossima architettura HiSilicon Kirin 970, passando una volta per tutte al processo produttivo 10nm grazie anche al supporto dato dalle fabbriche di TSMC. L’architettura potrebbe così passare sulla barca degli octa-core, integrando il supporto alle frequenze LTE Cat. 12.

via