Mortal Kombat. Il film reboot ha finalmente un regista

“Mortal Kombat” si unisce alla nuova ondata di cinegame (film tratti da videogiochi). Secondo quanto riportato da Variety il regista di pubblicità Simon McQuoid si starebbe accordando con New Line, compagnia parte di Warner bros., per dirigere il reboot cinematografico di “Mortal Kombat”. “Mortal Kombat” ebbe già nel 1995 un adattamento cinematografico di enorme successo intitolato semplicemente “Mortal Kombat” e realizzato da Paul W. S. Anderson colpev… autore anche della serie di film “Resident Evil”.

Sul sito di McQuoid trovate una ricca collezione delle pubblicità da lui dirette, alcune dedicate a videogiochi come “Michael”, una pubblicità realizzata per la PlayStation 3, e “Enemy Weapon”, una reclame per “Halo 3”. Warner bros. sta da diverso tempo cercando di ridare vita alla serie cinematografica di “Mortal Kombat”: inizialmente il film doveva essere realizzato da Kevin Tancharoen (che ha diretto la web-series “Mortal Kombat: Legacy” e “Mortal Kombat: Rebirth”), ma poi il film è rimasto senza regista.

Il film di “Mortal Kombat” sarà prodotto da James Wan (regista del sopravvalutatissimo “Insidious”), Michael Clear (Atomic Monster) e Todd Garner e Jeremy Stein (Broken Road), mentre Greg Russo, autore di cui non trovo alcuna opera, ne starebbe scrivendo la storia dopo che ci hanno già lavorato Dave Callaham (“I mercenari”) e Oren Uzel (“Mortal Kombat: Legacy”). Non so se far girare “Mortal Kombat” a un regista di reclami pubblicitarie e farlo scrivere a qualcuno senza esperienza si rivelerà la scelta giusta.