No Man’s Sky sta per ricevere il Foundation Update

Dopo mesi di silenzio sui social e sul blog ufficiale di “No Man’s Sky” Hello Games pubblica un annuncio per i giocatori del suo survival open-world spiegando per la prima volta il contenuto di un prossimo aggiornamento, chiamato il “Foundation Update” (credo che la citazione da Asimov sia voluta). Il Foundation Update permetterà di costruirsi una base sui pianeti di “No Man’s Sky” e sarà il primo passo per aggiornamenti futuri.

“Buongiorno, questa settimana Hello Games distribuirà un aggiornamento per No Man’s Sky. Lo chiamiamo The Foundation Update, perché abbiamo aggiunto le fondamenta della costruzione di basi, e anche perché stiamo mettendo le fondamenta per le cose che verranno. Seguiranno dettagli sulla patch che verrà distribuita presto. Dopo cinque anni di intenso sviluppo, immediatamente dopo che No Man’s Sky è stato distribuito la squadra ha impiegato sei settimane per aggiornare il gioco con 7 patch su entrambe le piattaforme (l’ultima di queste è quella 1.09 del 24 settembre […]). Queste patch hanno risolto molti dei bachi comuni o critici e i problemi individuati dopo la distribuzione.

Nelle nove settimane passate da allora la nostra piccola squadra ha duramente lavorato allo sviluppo, al test e alla certificazione del Foundation Update. Non sarà il nostro aggiornamento più grande, ma è l’inizio di qualcosa. La discussione su No Man’s Sky sin dalla sua uscita è stata intensa e drammatica. Siamo stati in silenzio, ma stiamo ascoltando e ci stiamo concentrando sul migliorare un gioco che la nostra squadra ama e per cui ha sentimenti intensi. Le vostre risposte, positive e negative, sono state ascoltate e ci aiuteranno veramente a rendere questo gioco migliore per tutti. Questo aggiornamento sarà un piccolo passo in un viaggio più lungo. Spero che possiate unirvi a noi.”

La buona notizia è che quindi Hello Games sta davvero lavorando ad aggiornamenti per “No Man’s Sky”, un gioco che alla sua uscita è diventato immediatamente controverso a causa delle caratteristiche promesse ma in realtà assenti, a causa delle bugie a volte ripetute dagli sviluppatori sino all’ultimo momento prima della distribuzione, a causa del lavarsi le mani di Sony, che ha rovesciato tutta la responsabilità sul piccolo studio indipendente dopo avergli dato ripetutamente spazio per una grande campagna pubblicitaria piena di informazioni confuse e parziali, e a causa dell’indagine attualmente in corso da parte dell’autorità inglese sulla pubblicità. Steam e The Game Awards hanno cambiato i loro regolamenti come risposta al comportamento di Hello Games e alla reazione della comunità, sottraendo spazio alle pubblicità ingannevoli e dandolo a immagini e filmati di gameplay reale.

Nonostante questo aggiornamento (in uscita “questa settimana” qualsiasi cosa questo voglia dire) e questa comunicazione siano un passo nella giusta direzione quello che manca a “No Man’s Sky” e a Hello Games è un percorso condiviso con i giocatori, una mappa (una “roadmap”) degli aggiornamenti che mostri il futuro e la direzione del gioco. Sparire dai social, non comunicare più con la propria comunità per mesi, non è il modo corretto di lavorare a quello che, pur essendo uscito a prezzo pieno e come gioco completo, è in realtà l’ennesimo survival open-world lanciato in Accesso Anticipato su Steam.