Secondo l’autorità inglese della pubblicità (l’Advertising Standards Authority, o ASA) Hello Games non ha tratto in inganno i consumatori (cioè i videogiocatori) pubblicando e usando su Steam, sino a ora, immagini non di gioco e trailer che mostravano caratteristiche assenti in “No Man’s Sky” e descrivendo funzioni progettate ma non implementate. L’ASA era stata interpellata da un utente sui contenuti della pagina di “No Man’s Sky” su Steam, dove si trovano scene (realizzate secondo l’accusa con grafica superiore a quella reale) con animali che interagiscono con l’ambiente, particolari manovre di guida dell’astronave, comportamenti avanzati dell’IA, grandi battaglie tra navi spaziali e la descrizione di azioni senza tempi di caricamento, di lotta tra le fazioni e di cargo che viaggiano tra i pianeti. La chiusura dell’indagine a favore di Valve (che possiede la piattaforma) ed Hello Games è un’ulteriore vittoria dello sviluppatore indipendente dopo l’arrivo del Foundation Update di “No Man’s Sky”.

Hello Games si è difeso sostenendo che, nonostante la natura procedurale di “No Man’s Sky” non permetta semplicemente di rappresentare in una immagine scene esistenti nel gioco, tutti gli elementi mostrati sono effettivamente presenti e sono “comunemente incontrati da tutti gli utenti che hanno giocato a No Man’s Sky per un periodo moderato di tempo”. “Tutte le caratteristiche dibattute mostrate nelle pubblicità appaiono nell’universo di No Man’s Sky in abbondanza” ha sostenuto Hello Games, fornendo video propri e di terze parti come prova del fatto, mentre la grafica mostrata nelle immagini sarebbe persino inferiore a quella massima ottenibile nel gioco e la funzione di warp tra i sistemi non può essere considerata “una schermata di caricamento” nonostante sia collegata a un periodo di attesa per la generazione del successivo ambiente di gioco.

I cargo che commerciano i sistemi sono presenti, secondo l’ASA, perché Hello Games ha mostrato video in cui si vedevano cargo terminare la fase di warp spostandosi tra sistemi solari, ed è interessante la difesa dello studio riguardo a una delle caratteristiche descritte nella pagina Steam ma assenti in “No Man’s Sky”, la guerra tra fazioni per il controllo del territorio. “Factions vie for territory” (“fazioni lottano per il territorio”) trovo scritto sulla pagina Steam, ma questo va inteso solo come “parte della storia o della narrazione del gioco che si manifesta attraverso il viaggio del giocatore e attraverso le sue interazioni con le tra fazioni” che, nel gioco, possono essere effettivamente incontrate mentre lottano. E ancora più interessante è il fatto che ASA affermi di aver ricevuto da Hello Games materiale video che mostra effettivamente grandi battaglie tra astronavi. Queste battaglie sono descritte da Hello Games semplicemente come “meno comuni” e sinora mi risultavano assenti da “No Man’s Sky”.

Le caratteristiche di cui Hello Games non è riuscita invece a mostrare video, la guida dell’astronave, l’Intelligenza Articiale avanzata dei personaggi non giocanti, la possibilità degli animali di interagire con l’ambiente (per esempio facendo muovere gli alberi) sono state invece considerate dall’ASA “una piccola parte di una sequenza più ampia, e noi non consideriamo che, nel contesto dell’intera pubblicità, questa piccola parte fosse capace di ingannare i consumatori.” Non è certamente compito mio discutere la sentenza di un’autorità straniera.

[Fonte: Sentenza dell’Advertising Standards Authority]

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]