Rainbow Six Siege sarà supportato da Ubisoft per un altro anno

Durante uno streaming su Twitch in occasione della presentazione del quarto (e sinora ultimo) DLC di “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege” Ubisoft ha annunciato che supporterà per un altro anno il suo sparatutto tattico multiplayer PvP, uscito nel dicembre 2015. I contenuti del prossimo anno non sono stati ancora annunciati, ma possiamo aspettarci qualcosa di equivalente a quello che “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege” ha ricevuto durante il 2016: DLC gratuiti con nuove mappe, nuove classi (Operatori) e aggiornamenti.

Dovrebbe essere presentato anche un nuovo Season Pass per questo secondo anno di “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege”. Come per il primo Season Pass, anche stavolta non si parlerebbe di contenuti di gameplay esclusivi a pagamento, ma di contenuti estetici e dell’accesso anticipato agli Operatori (che inoltre saranno immediatamente sbloccati e non andranno acquistati con valuta in-game o reale). La comunità dei giocatori di “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege” conta adesso dieci milioni di persone: dopo un lancio difficile il numero di giocatori è aumentato continuamente e, dopo un anno, “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege” ha più giocatori su Steam di “Call of Duty: Infinite Warfare”, appena lanciato.

Il quarto DLC di “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege”, l’ultimo del primo Season Pass, arriverà il 17 novembre e conterrà una nuova mappa, ambientata in Giappone, due nuovi Operatori (disponibili dal 24 novembre anche per chi non ha il Season Pass) e nuove caratteristiche. I due nuovi Operatori giapponesi sono Hibana (equipaggiata con SuperNova e Type-89) ed Echo (equipaggiato con SuperNova e MP5SD4).