Google Traduttore impone il limite dei 5.000 caratteri traducibili

Da qualche giorno a questa parte, chi fa uso di Google Traduttore via web, si sarà probabilmente accorto del nuovo contatore che di punto in bianco è comparso in basso a destra, e che indica un limite massimo di parole traducibili per ciascuna pagina.

Non si tratta di una funzione messa lì temporaneamente, bensì di un limite che Google ha deciso di imporre in via definitiva: in pratica, d’ora in avanti Google Traduttore non tradurrà più di 5.000 caratteri in una volta sola, per cui prestate attenzione a quando andrete ad incollare un testo piuttosto lungo per tradurlo in un’altra lingua!

Chi supererà il suddetto limite, si vedrà recapitare un messaggio di errore che lo avvertirà del fatto che il limite è stato sforato (il messaggio preciso è: “Numero massimo di caratteri superato”). A quel punto l’utente potrà cliccare il pulsante “Traduci altro” che azzererà il contatore dei caratteri e gli permetterà di ripartire da capo con un nuovo testo.

Si tratta di un limite considerevole visto che parliamo di 5.000 caratteri, e non di 5.000 parole. In ogni caso si tratta comunque di una restrizione gestibile, legata con ogni probabilità alle API Google Cloud Translation che impongono la dimensione massima di ogni testo da tradurre in 5.000 caratteri (senza comprendere nel conteggio eventuali tag del linguaggio HTML).

fonte