Nintendo celebrerà l’anniversario di Kirby dopo aver saltato quello di Metroid

Nintendo ha inaugurato un account Twitter ufficiale per la celebrazione nel 2017 dei 25 anni della serie “Kirby”, iniziata nel 1992 con “Kirby’s Dream Land” per Game Boy. Kirby è rimasto uno dei personaggi simbolo di Nintendo, pur avendo trovato difficoltà a trovare spazio nelle console casalinghe all’epoca di Nintendo 64 e GameCube. L’ultimo gioco della serie, “Kirby: Planet Robobot”, è uscito nel 2016 per Nintendo 3DS.

È un periodo ricco di anniversari per le serie storiche giapponesi. Nel 2016 abbiamo festeggiato i trenta anni di “The Legend of Zelda”, mentre nel 2017 festeggeremo sia i 25 anni di “Kirby” sia i 30 anni di “Final Fantasy”, che ha appena ricevuto il suo quindicesimo capitolo. Nel 2016 Nintendo avrebbe anche dovuto festeggiare i 30 anni di “Metroid”, ma la serie è stata celebrata solo con qualche contenuto per Miitomo e “Metroid Prime: Federation Force”, spin-off dello spin-off “Metroid Prime” passato anche un po’ ingiustamente in sordina nonostante la sua qualità. L’unico altro intervento fatto da Nintendo a proposito di Metroid è stata la rimozione di AM2R (“Another Metroid 2 Remake”), eccellente remake del pessimo “Metroid 2: Return of Samus” per GameBoy. Spero lo abbiate scaricato in tempo, perché davvero non c’è modo migliore di riscoprire quel gioco.

Ma “Metroid” è una serie in qualche modo abbandonata da Nintendo, deviata su altri corsi rispetto alla sua tradizione metroidvania (genere che prende nome proprio da questo gioco e da “Castlevania: Symphony of the Night”, che lo han definito). Kirby non è solo un personaggio storico, ma è una creatura di HAL Laboratory e di Satoru Iwata, ex presidente Nintendo morto prematuramente nel 2015 e grande programmatore di cui potete approfondire qui la vita. L’anniversario di “Kirby’s Dream Land”, che vi consiglio di recuperare, è quindi un’occasione anche per ricordare Iwata, mentre ricordare “Metroid” vuol dire rimestare ricordi che è meglio restino sopiti.