Sabotage sarà il primo DLC di Call of Duty Infinite Warfare

Activision ha annunciato in un trailer il primo pacchetto di mappe (cioè il primo DLC) per “Call of Duty: Infinite Warfare”. Il DLC conterrà, come ormai è tradizione, nuove armiquattro mappe per il multiplayer di “Call of Duty: Infinite Warfare” (tre totalmente nuove e Dominion, remake di Afghan di “Call of Duty: Modern Warfare 2”), nuove carte Fato e Fortuna e una avventura per la Modalità Zombie. L’avventura, “Rave in the Redwoods”, continuerà “Zombies in Spaceland” di “Call of Duty: Infinite Warfare”, portando i personaggi nella nuova creazione del suo antagonista Willard Wyler.

“Rave in the Redwoods” è ambientato durante una festa (un rave, appunto) sul bordo di un lago, mentre un killer uscito da un horror slasher anni 90 minaccia le vite dei giocatori. Insomma, l’ambientazione si sposta dai neon anni 80 al cinema anni 90. Son curioso di capire fin dove vogliono spingere questa idea nelle avventure Zombie dei prossimi DLC, ma già apprezzo che, a differenza di quanto è avvenuto con “Call of Duty: Black Ops 3” e la sua modalità Zombie, i DLC continuino eventi e personaggi del gioco base.

“Call of Duty: Infinite Warfare – Sabotage” uscirà il 31 gennaio 2017 per PlayStation 4 a €14,99 (o come parte del Season Pass che costa €49,99), e arriverà sulle altre piattaforme in seguito. Non è stato annunciata alcuna data per ora, ma l’esclusiva PlayStation dei DLC dura circa un mese (mi baso sui precedenti DLC per “Call of Duty: Black Ops 3”) e potete aspettarvi “Call of Duty: Infinite Warfare – Sabotage” su Xbox One e PC verso l’inizio di marzo. Il problema è che, soprattutto su PC, “Call of Duty: Infinite Warfare” ha avuto un lancio difficile, e su Steam è già giocato da meno giocatori di “Call of Duty: Black Ops 3”. Qualcuno sicuramente avrà già comprato il Season Pass, e l’uscita di un DLC fa sempre tornare un bel po’ di giocatori incuriositi dalle novità, ma il rischio è che a marzo il gioco sia in stato di abbandono su alcune piattaforme, e magari chi continuerà a dedicarsi a un “Call of Duty” resterà sul più giocato “Call of Duty: Black Ops 3”, che Treyarch intende anche continuare ad aggiornare durante il 2017. O andrà su “Call of Duty: Modern Warfare Remastered”: Activision sta aggiungendo contenuti assenti in “Call of Duty 4: Modern Warfare” originale e mi aspetto prima o poi una sua versione standalone.

lascia un commento