The Division non è tornato al numero di utenti attivi del lancio

Qualche giorno fa avevamo commentato una notizia che si era diffusa tra i siti di videogiochi: Anne Blondel di Ubisoft aveva affermato che “Tom Clancy’s The Division” sarebbe tornato, dopo la recente patch 1.4, al numero di giocatori attivi quotidianamente che aveva al lancio. Una rapida verifica, limitata però ai soli giocatori PC, mi aveva consentito di dire che l’affermazione di Blondel fosse poco credibile: “Tom Clancy’s The Division” ha di recente avuto un sensibile aumento del numero dei giocatori quotidiani (con la patch 1.5 per essere precisi) ma tale aumento, secondo i miei calcoli, non lo avrebbe fatto minimamente avvicinare alle cifre del lancio. È un gioco vivo, ma sarebbe stato irrealistico aspettarsi un simile risultato.

E Anne Blondel e Ubisoft hanno ora confermato le mie impressioni, correggendo la dichiarazione precedentemente rilasciata a PCGamesN. “È stato un errore di comunicazione… quello che volevo dire è che i numeri per Tom Clancy’s The Division stanno tendendo di nuovo in una direzione positiva. Grazie a quello che abbiamo visto con la patch 1.4 e gli altri aggiornamenti che la squadra ha distribuitivo. Quello che avrei dovuto dire è che pensiamo che sia possibile che Tom Clancy’s The Division segua un cammino simile a Tom Clancy’s Rainbow Six Siege, che ha visto un crescente coinvolgimento da parte dei giocatori al punto che il numero di utenti attivi quotidianamente è tornato uguale a quello che vedemmo durante il periodo del lancio.”

E questo posso invece confermarlo, nei limiti delle informazioni in mio possesso. Almeno su Steam il numero di giocatori attivi quotidianamente su “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege” non solo è comparabile a quello del lancio, ma è persino superiore grazie a un numero di giocatori che cresce sensibilmente all’arrivo di ogni DLC (e ricordo che ogni DLC di “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege” è gratuito, anche se ci vogliono soldi reali o valuta in-game per sbloccarne gli Operatori). Grazie a questo suo andamento positivo “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege” sarà supportato da Ubisoft per un secondo anno e ha ricevuto il secondo Season Pass.