Capcom annuncerà nel 2017 un gioco del direttore di Devil May Cry e Dragon’s Dogma

Hideaki Itsuno, direttore del tremendo “Devil May Cry 2” (ma fu chiamato solo alla fine, per sistemare il macello fatto dal suo predecessore), “Devil May Cry 3”, “Devil May Cry 4” e “Dragon’s Dogma” (qui la mia recensione), annuncerà durante il 2017 un nuovo videogioco per Capcom. Non si tratta di una voce, ma un annuncio esplicito fatto da Itsuno stesso su Twitter nel messaggio in cui augurava buon anno.

“Felice Anno Nuovo! Sto lavorando duro per annunciare un nuovo gioco questo anno. Grazie!”. Non sappiamo su cosa abbia lavorato Itsuno dal 2013, anno di uscita dell’espansione “Dark Arisen” per “Dragon’s Dogma”. È possibile che il nuovo titolo sia appunto un seguito del videogioco d’azione open-world di Capcom: la compagnia si era detta interessata a realizzarlo se il gioco fosse andato bene su PC (e non è andato male, avendo superato i 600 mila possessori su Steam). E il successo nel mondo di “Final Fantasy 15” potrebbe invogliare Capcom, che ha percorso quella strada per prima in Giappone, a investire di nuovo in un videogioco di ruolo tanto influenzato dall’interpretazione occidentale del genere.

Oppure, Capcom potrebbe aver deciso di sfruttare di nuovo la serie di “Devil May Cry”, abbandonando la cattiva strada presa con “D.M.C. – Devil May Cry” e realizzando magari un vero “Devil May Cry 5”. Ma Itsuno ha anche mostrato interesse a tornare sulla sua vecchia serie di picchiaduro “Rival Schools”. Invece, siccome parla di un “nuovo gioco”, credo di poter escludere che si stia riferendo all’ormai scomparso “Deep Down” di Capcom, gioco che effettivamente sarebbe stato un po’ il successore spirituale di “Dragon’s Dogma”.