Diablo. Guida agli eventi in Diablo 3, Hearthstone e WoW

Il 31 dicembre 2016 Blizzard Entertainment ha festeggiato i venti anni dall’uscita del suo primo “Diablo”, videogioco di ruolo hack’n’slash fondamentale nel suo genere. Per quanto il pubblico ricordi ora principalmente “Diablo 2”, con le sue ambientazioni varie, la sua storia, le sue missioni, più il tempo passa più mi rendo conto di quanto fosse raffinata la purezza del primo capitolo: una sola città, un solo sotterraneo, un solo obiettivo (scendere i piani della Cattedrale sino ad arrivare all’Inferno e uccidere Diablo) intorno al quale esistevano sottotrame secondarie. “Diablo” era il “Doom” degli hack’n’slash.

Per festeggiare l’anniversario Blizzard Entertainment ha aggiunto contenuti legati a “Diablo” in tutti i suoi giochi. In “Starcraft 2” e “Overwatch” si tratta di meri oggetti estetici (li trovate nel mio precedente articolo a riguardo), ma le aggiunte sono più ricche quando si parla invece di “Heroes of the Storm”, “Diablo 3: Reaper of Souls”, “Hearthstone”, e “World of Warcraft”. “Heroes of the Storm” ha ricevuto una nuova Rissa il 30 dicembre, con una mappa a corsia unica ed Eroe casuale, ma probabilmente il contenuto più atteso era quello di “Diablo 3: Reaper of Souls”.

Diablo in Diablo 3 Reaper of Souls

L’evento, chiamato “L’Oscuramento di Tristram”, porta in “Diablo 3: Reaper of Souls” i sedici piani della Cattedrale di “Diablo” e i suoi quattro boss, accompagnandoli con un filtro pixeloso per la grafica, interfaccia rifatta per l’occasione e sistema di movimento e colonna sonora originali. Come ho scritto già in un mio approfondimento su “L’Oscuramento di Tristram” non dovete, però, aspettarvi un remake: l’evento è costituito da sedici piani di livelli di “Diablo 3: Reaper of Souls” con un nuovo filtro grafico sopra, qualche oggetto a tema e i quattro boss. È consigliabile inoltre non usare personaggi di alto livello, perché l’intero contenuto è piutto facile e piuttosto breve (un’ora). Valutate comunque che si tratta di un’aggiunta gratuita. “L’oscuramento di Tristram” durerà solo sino a fine gennaio, ma verrà riproposto d’ora in poi ogni anno.

Per raggiungere “L’Oscuramento di Tristram” avete bisogno di un personaggio che abbia raggiunto le Vecchie Rovine (che sarebbero le vecchie rovine di Tristram): raggiunto il luogo troverete, nella zona centrale, un portale blu che porta all’evento [Fonte: Destructoid]. “L’oscuramento di Tristram” è disponibile su PC, Mac, PlayStation 4 e Xbox One. Insomma, in ogni versione disponibile di “Diablo 3: Reaper of Souls”. E insieme è anche arrivata una nuova patch.

Diablo in Hearthstone

Su “Hearthston” è arrivata, come su “Heroes of the Storm”, una nuova Rissa, che premia con un Dorso. In questa Rissa, dopo aver costruito un mazzo a piacere (sono vietate le carte capaci di distruggere Segreti) mi scontro contro l’Oscuro Viandante, che nella storia della serie “Diablo” è quello che resta del protagonista del primo episodio, L’Oscuro Viandante ha un mazzo particolare, ricco di Demoni e con alcune armi, e un Potere Eroe che gli permette di evocare, per 2 Mana, un Imp a caso. Inoltre, l’Oscuro Viandante inizia lo scontro con tre Segreti. Da qui in poi, sino alla fine della parte dell’articolo dedicata a “Hearthstone”e all’inizio di quella su “World of Warcraft”, iniziano gli spoiler e la Rissa può risultare più divertente se affrontata, almeno all’inizio, senza saperne nulla.

Lo ripeto: qua iniziano gli spoiler sulla Rissa di “Hearthstone”. L’Oscuro Viandante ha tre Segreti, scelti casualmente da una lista di dieci Segreti possibili. Può essere sconfitto normalmente, ma se riesco a svelare i suoi tre Segreti (suggerimento: la maggior parte di essi si attiva giocando carte con una particolare Abilità nel testo) la partita cambia totalmente, e mi trovo nel Cow Level segreto. Il Cow Level, “livello con le mucche”, era uno scherzoso livello segreto inserito in “Diablo 2” e nato come leggenda urbana ai tempi di “Diablo”. Nel Cow Level della Rissa non sono più contro l’Oscuro Viandante ma contro il Re Bovino, che mi scaglia contro feroci e illimitate ondate di mucche assassine: arrivateci preparati o verreti annientati.

Diablo in World of Warcraft

“World of Warcraft” ha ricevuto, in omaggio ai venti anni di “Diablo”, un suo Cow Level, una zona piena di mucche assassine da combattere. Per entrare nel livello bovino di “World of Warcraft” dovrete trovare un Goblin Predone (“Treasure Goblin” in originale) sulle Isole Disperse (“Broken Isles”), nei Dungeon dell’espansione “Legion” e nelle Fogne di Dalaran, come potete vedere in questo video che ho recuperato dal canale YouTube Wowhead. Se arriverete in fondo al livello bovino e ucciderete il Re Bovino otterrete uno strumento musicale che suona  il tema di Tristram di “Diablo”.

Da quanto capisco, sia il Goblin Predone sia il Re Bovino hanno diverso bottino a tema “Diablo” per chi li uccide (anche se il Re Bovino può essere saccheggiato solo una volta ogni 24 ore). Uccidere il Re Bovino garantisce anche un Achievement speciale per i venti anni di “Diablo”. L’evento durerà all’interno di “World of Warcraft” solo sino all’11 gennaio, quindi avete poco tempo per approfittarne ed esplorare il Cow Level. Se avete dubbi, potete trovare qui una guida più completa a come raggiungere il Cow Level di “World of Warcraft”.

lascia un commento