Minecraft non sarà più supportato su Windows Phone?

Microsoft, dopo aver comprato Mojang, non ha limitato in alcun modo le piattaforme sui cui pubblicare e supportare “Minecraft”: il gioco non è stato supportato solo per Xbox One e Windows (e poi Windows 10) ma è arrivato su PlayStation Vita (praticamente salvando la piattaforma), su Wii U e, presto, arriverà anche su Nintendo Switch. “Minecraft” è, anzi, disponibile praticamente su qualsiasi piattaforma… o almeno lo era, perché Windows Central (citando fonti anonime, ma parliamo di un sito normalmente attendibile) ha scoperto che il supporto per una piattaforma sta per terminare: Microsoft interromperà il supporto per “Minecraft” su Windows Phone.

Forse non dovrebbe sorprendermi: sapevamo che lo Windows Phone stava perdendo importanza. Secondo Strategy Analytics dal 2015 al 2016 il numero di cellulari venduti (o meglio consegnati ai negozi) con sistemi operativi diversi da Android e iOS è crollato dell’84,1% e all’inizio della seconda metà del 2016 rappresentava solo lo 0,3% del mercato. Per quanto si possano trovare cifre diverse (9to5mac segnalava nella prima metà del 2016 una quota di mercato dello 0,9% per i dispositivi non iOS e non Android) si tratta comunque di numeri bassi e in continuo calo.

Secondo Windows Central “Minecraft” resterà disponibile per Windows Phone, ma non verrà più aggiornato e non riceverà nuove build. Il problema non si pone naturalmente per i dispositivi che montano Windows 10 (e che quindi possono far girare “Minecraft: Windows 10 Edition”), ma “Minecraft: Pocket Edition” non verrà più ulteriormente aggiornato per i telefoni che hanno Windows Phone 8.1 o Windows 10 Mobile.