Pillars of Eternity 2 Deadfire inizia la campagna di crowdfunding su Fig

Obsidian Entertainment ha iniziato questa settimana la campagna di finanziamento diffuso (crowdfunding) per “Pillars of Eternity 2: Deadfire”, seguito del suo videogioco di ruolo “Pillars of Eternity”, e il gioco ha raggiunto la cifra richiesta (ben 1,1 milioni di dollari) in meno di 24 ore dalla partenza e ha ora superato 1,5 milioni di dollari di finanziamenti ricevuti. La campagna di “Pillars of Eternity 2: Deadfire” si sta svolgendo non su Kickstaster ma su Fig, nuova piattaforma di crowdfunding specializzata nei videogiochi e lanciata proprio da Obisidian insieme ad altri sviluppatori.

I giochi possono essere finanziati su Fig in due modi: nel modo tradizionale a cui ci ha abituati Kickstarter, spendendo una certa somma e ricevendo in cambio ricompense (la spesa minima per ricevere una versione digitale di “Pillars of Eternity 2: Deadfire” è di $29), o investendo nel gioco e in Fig come veri produttori e ricevendo poi in cambio parte degli utili. Anche il “Pillars of Eternity” originale fu finanziato tramite crowdfunding, su Kickstarter, con una richiesta di 1,1 milioni di dollari (finì per ottenere quattro milioni di dollari).

La campagna su Fig per “Pillars of Eternity 2: Deadfire” continuerà sino al 24 febbraio, mentre il gioco è previsto in uscita a inizio 2018 su Steam e GOG.com per Windows, Mac e Linux. “Eothas è tornato. Il dio della luce e della rinascita era considerato morto, ma ora abita il titano di pietra prima sepolto per millenni sotto la tua fortezza, Caed Nua. Facendosi strada attraverso il terreno ha distrutto il tuo castello e ti ha quasi ucciso. Per salvare la tua anima devi cercare il dio ribelle e risposte che potrebbero portare dei e  mortali nel caos. La tua caccia ti porta all’arcipelago di Deadfire, più a est delle colonie di Eastern Reach. Deadfire è composto da centinaia di isole disseminate per migliaia di miglia, con lussureggianti isole tropicali e spogli deserti. Molte di queste terre non sono mai state segnate sulle mappe, mentre altre sono abitate da ricche culture native e da una nuova ondata di coloni.”

In “Pillars of Eternity 2: Deadfire” esplorerò l’arcipelago di Deadfire, sconvolto da un conflitto tra abitanti, mercanti e pirati, mentre cerco tracce di Eothas. Gli abitanti, promette Obsidian, avranno vite ricche e dinamiche, e il gioco conterrà vecchi compagni e nuovi personaggi con storie che dipenderanno dalle scelte del giocatore la possibilità di diventare multiclasse. “Pillars of Eternity 2: Deadfire” permetterà anche di importare i salvataggi del primo “Pillars of Eternity” per continuarne la storia.