SEGA prepara il terreno per un remaster in HD di Shenmue

Mentre procede, molto lentamente e senza troppi annunci, il lavoro di Yu Suzuki su “Shenmue 3” SEGA starebbe iniziando a preparare il terreno per una nuova versione dei primi due episodi della serie. Come notato da SEGA NerdsTSSZNews, SEGA ha registrato tre domini legati a “Shenmue”, tra cui “Shenmuehd.com”, registrato da SegaEurope Ltd.. Registrare un dominio può essere solo un modo per SEGA di mantenere il controllo sul marchio, può rappresentare solo l’inizio di un percorso che non si concretizzerà, ma la compagnia tende ad annunciare i giochi dopo averne registrato il sito internet, quindi ci sono buone speranze che almeno stia valutando la possibilità di realizzare uno “Shenmue HD”.

La conferma arriva anche da un altro dominio registrato da SEGA, a settembre 2016, e notato da SEGAbits: “ShenmueRemastered.com”. Anche questo lascia pensare all’intenzione di rimasterizzare almeno il primo capitolo, uscito originariamente per Dreamcast nel 1999 (ma arrivato in Occidente nel 2000). Considerando che il pimo non è mai uscito per altre piattaforme e che il secondo uscì comunque solo per Xbox e Dreamcast, può avere senso riproporre questi capitoli a un pubblico più ampio in attesa di “Shenmue 3”, che arriverà su PlayStation 4 e PC. Molti giocatori (tra cui ci sono anche io) non hanno avuto proprio il modo di provare la serie.

SEGA ha registrato anche “Shemnuegame.com” (sic) apparentemente perché “Shenmuegame.com” è stato preso nel 2015 da GoDaddy (un servizio di hosting e registrazione domini). Tutti i domini sono stati registrati dalla divisione europea di SEGA ma, come ho già scritto, non considerate per questo motivo sicuro l’arrivo di un remaster del primo o dei primi due “Shenmue”, perché come vedete la compagnia deve anche semplicemente sbrigarsi a prendere tutti i domini possibili collegati alla serie prima che altri (come GoDaddy) se ne impossessino. In passato, a maggio 2016, SEGA spiegò le difficoltà che aveva trovato valutando la possibilità di portare i primi due “Shenmue” sulle piattaforme attuali: la necessità di garantire una qualità al passo coi tempi e le complicazioni nate dalle licenze presenti nel gioco all’epoca.

lascia un commento