Square Enix abbandona Deus Ex per lavorare a Tomb Raider e The Avengers

Tom Phillips di Eurogamer ha svelato informazioni non ufficiali sul futuro degli studi Square Enix di Eidos Montréal e Crystal Dynamics e, a quanto pare, non vedremo un nuovo “Deus Ex” per molto molto tempo. I due studi si concentreranno invece sulla serie “Tomb Raider” (il nuovo episodio sarebbe già in sviluppo) e sui videogiochi nati dall’accordo con Marvel, primo fra tutti il videogioco su “The Avengers”. Considerando cosa è stato “Deus Ex: Mankind Divided” credo che almeno una pausa fosse comunque auspicabile, e il disinteresse di Square Enix verso Season Pass e DLC del gioco (non ci è arrivato neanche un comunicato stampa ad annunciarne l’uscita) sembrava già suggerire qualcosa.

“Deus Ex: Mankind Divided” avrebbe dovuto concludere la storia dell’insignificante Adam Jensen, ma le vicende si sono (secondo Square Enix) tanto ampliate ed arricchite da aver spinto gli sviluppatori a dividere in due il finale del gioco (tipo i film de “I doni della morte” di Harry Potter, o dell’ultimo romanzo di “Twilight”, o dell’ultimo romanzo di “Hunger Games”…). Un terzo gioco avrebbe dovuto allora concludere la storia, ma ora non si sa se si arriverà mai a un finale, magari in un altro medium, o se la trama sarà semplicemente abbandonata. La notizia sembra comunque segnare la fine del “Deus Ex Universe”, un progetto che avrebbe dovuto comprendere svariati giochi interconnessi e rilasciati regolarmente per creare un universo complesso e ricco. DEidos Montréal, interrogata da Eurogamer, ha affermato di star continuando a lavorare al progetto, e seppur questa sia probabilmente solo un’affermazione decisa da qualche responsabile marketing non posso escludere che il recente arrivo della modalità “Breach” di “Deus Ex: Mankind Divided” come videogioco free-to-play stand-alone possa suggerire il tentativo di seguire strade diverse senza obbligatoriamente abbandonare il videogioco e terminare la storia, per esempio, con un fumetto.

Eidos Montréal, che ha lavorato a “Deus Ex: Mankind Divided”, sta attualmente sviluppando “Shadows of the Tomb Raider”, come pare si chiami il terzo episodio della nuova serie dopo “Tomb Raider” (2013) e “Rise of the Tomb Raider” (2015), mentre Crystal Dynamics, che ha realizzato i primi due capitolo del reboot ma ha perso dopo “Rise of the Tomb Raider” presidente, direttore del gioco e scrittrice, si dedicherà alla collaborazione con Marvel e a “The Avengers”, aiutata da Eidos Montréal che poi svilupperà il gioco successivo, a quanto pare basato su “Guardians of the Galaxy”. Sarà interessante vedere che direzione prenderà “Tomb Raider” con Eidos Montréal.

[Fonte: Eurogamer]