Windows 10 riceverà a primavera una Game Mode nel Creators Update

Avevamo anticipato che Microsoft avrebbe introdotto una “Game Mode”,  una modalità appositamente pensata per far girare meglio i videogiochi. La Game Mode è stata ora ufficialmente annunciata, anche se per il suo arrivo sulla versione pubblica di Windows 10 dovremo attendere ancora un po’ di tempo, in quanto l’aggiornamento che la contiene, il “Creators Update”, sarà distribuito solo in primavera. Il Creators Update si concentrerà su quattro temi, secondo Mike Ybarra di Xbox: streaming con Beam (servizio acquistato da Microsoft nel 2016 e in futuro implementato in Windows 10), Game Mode, nuove funzioni di condivisione e Arena, che permetterà di creare tornei personalizzati su Xbox Live.

La parte più interessante riguarda la Game Mode, che potrebbe migliorare decisamente l’esperienza su Windows 10 trasformando il sistema operativo in una piattaforma di gioco. Mike Ybarra non ha specificato esattamente come la Game Mode migliorerà le prestazioni dei videogiochi, ma pare che funzionerà come su Xbox dove il sistema operativo, all’avvio di un gioco, termina tutti i processi estranei al gioco stesso e dedica la sua potenza e la sua memoria all’attività ludica. L’aggiornamento coinvolgerà però anche l’interfaccia della Xbox One: la funzione Guida sarà sistemata e arricchita e diventerà raggiungibile tramite una singola pressione del tasto Xbox (e non più con due).

La Game Mode sarà disponibile solo su Windows 10 ma non funzionerà solo per i giochi dello Windows Store. Pensavo che Microsoft l’arebbe sfruttata come caratteristica per promuovere la sua attualmente poco utile piattaforma di distribuzione digitale di videogiochi per PC e l’Universal Windows Platform, ma la Game Mode potrà essere sfruttata anche anche dai giochi Steam e, in generale, da tutti i videogiochi installati.