Xiaomi Meri (Mi 5C) certificato dal CCC: lancio a febbraio?

C’era un periodo in cui Xiaomi Meri (o Mi 5C) faceva parlare di sé a ritmo incessante. Verso la fine del 2016 il device era apparso in una serie di foto reali e in qualche benchmark, lasciando trapelare anche alcune indiscrezioni sulla sua scheda tecnica. Dopo quel frangente però, di lui non abbiamo saputo più nulla.

O almeno fino ad oggi. Proprio poche ore fa, infatti, sono venuti fuori dei documenti riguardanti il China Compulsory Certificate, cioè un marchio di sicurezza cinese che corrisponde praticamente al nostro certificato CE.

Dai documenti non emerge nulla di dettagliato sul dispositivo a cui si fa riferimento, ma incuriosisce senz’altro la presenza di un processore Xiaomi denominato Pinecone e l’assenza della ricarica rapida. E c’è appunto chi in questo smartphone ci vede un nesso con Xiaomi Meri, per cui è probabile che il device scomparso per un po’ e ora riapparso presso il CCC sia proprio lui!

A parte queste due informazioni (processore e assenza della ricarica rapida), del presunto Xiaomi Meri non viene riportato altro. Di conseguenza dobbiamo affidarci ancora una volta alle specifiche trafugate precedentemente che parlavano di un display 5.5″ Full HD con vetro 2.5D, di una memoria RAM da 3GB e di uno storage da 64GB; in dotazione dovremmo trovare anche una fotocamera posteriore da 12 megapixel e una fotocamera frontale da 8 megapixel, e poi un chip NFC e un sistema operativo Android 6.0 Marshmallow con MIUI 8. La fonte che ha portato in auge i documenti CCC afferma infine che lo smartphone verrà presentato a inizio febbraio.

fonte