Game Happens On Stage investigherà i rapporti tra videogiochi e arti performative

Game Happens, festival internazionale del game design, arriva nel 2017 alla sua quarta edizione. Con questa quarte edizione, che si terrà a Genova il 23 e 24 giugno 2017, arrivano diverse novità nel festival, già dal suo nome che non è più “Game Happens!” (col punto esclamativo) ma “Game Happens” e ogni anno tratterà un tema diverso. Nel 2017 abbiamo “Game Happens – On Stage” sui rapporti tra videogioco e arti performative (per esempio tra videogioco e rappresentazione teatrale).

Anche il logo è cambiato e la nuova versione è stata realizzata da We Are Müesli, coppia di autori di videogiochi creatori di opere come “Venti Mesi” e “The Great Palermo” (torneremo a parlare di loro tra qualche giorno con un’intervista realizzata durante la scorsa edizione di Game Happens). Game Happens ha anche un nuovo blog, che potete trovare qui e in cui stanno venendo pubblicati gli interventi della scorsa edizione: invito tutte le persone interessate al game design a guardare almeno la splendida conferenza di Mata Haggis, perché è illuminante. Se invece volete scoprire i giochi presentati durante la scorsa edizione vi rimando a questo nostro articolo.

Volete partecipare in prima persona a Game Happens – On Stage? Avete giochi o prototipi da proporre per lo showcase o volete prendere parte all’evento con conferenze, saggi o opere performative? Game Happens sta raccogliendo proposte e potete inviarle tramite questo form sino al 26 marzo 2017. Maggiori dettagli sono disponibili nel blog di Game Happens a questo link. Dal 2017 Webtrek è media partner di Game Happens, quindi restate sintonizzati (lo so che non ha senso non siamo mica una frequenza radio ma si dice così) per le novità su questo festival.