Halo avrà sempre d’ora in poi il multiplayer in split-screen

Un tempo pensavo che qualsiasi “Halo” fosse destinato ad avere il multiplayer locale in split-screen, e lo avrei pensato ancora di più per “Halo 5: Guardians” che ha una campagna pensata appositamente per essere giocata in modalità cooperativa e, quindi, in compagnia di amici. E invece “Halo 5: Guardians” uscì proprio senza split-screen, una decisione di cui ora 343 Industries (che sviluppa il gioco per Microsoft dopo Bungie) si dice pentita.

Durante la conferenza al DICE 2017, come riportato da GameSpot, il produttore esecutivo Bonnie Ross ha definito “una dolorosa lezione” quella che Microsoft ha ricevuto dalle proteste del pubblico dopo aver rinunciato allo split-screen in “Halo 5: Guardians”. Tecnicamente, 343 Industries non poteva neanche reintrodurre la caratteristica con una patch a causa del modo in cui “Halo 5: Guardians” è stato creato per girare sempre a 60 fotogrammi al secondo.

D’ora in poi, ha detto Ross, la situazione sarà diversa: “Per qualsiasi sparatutto in prima persona che faremo uscire d’ora in poi avremo sempre lo split-screen”. Ross ha definito “una dolorosa lezione” anche il difficile lancio di “Halo: The Masterchief Collection” che uscì con svariati problemi tecnici e di matchmaking. Microsoft e 343 Industries non hanno ancora annunciato “Halo 6” (che sicuramente non uscirà nel 2017) ma forse possiamo aspettarci qualche novità durante l’E3 del 2017.