News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Tetsuya Nomura racconta come Gidan di FF9 ha contribuito a Sora di Kingdom Hearts

Durante l’evento MAGIC 2017 di Monaco Testuya Nomura di Square Enix, direttore e creatore della serie “Kingdom Hearts” e direttore del futuro “Final Fantasy 7 Remake”, ha mostrato nuove immagini dei due giochi e ha raccontato il difficile inizio della serie “Kingdom Hearts”. Se volete vedere le nuove immagini di “Final Fantasy 7 Remake”, e scoprire cosa Nomura ha raccontato di questo gioco, vi rimando a un altro mio articolo, mentre qua vi racconterò cosa è stato detto su “Kingdom Hearts 3” (non molto) e sulla nascita della serie.

kingdom-hearts-3

È stata mostrata solo una nuova immagine di “Kingdom Hearts 3”, ambientata nel mondo di “Hercules” della Disney (nel Colosseo). “La scena si svolge a Tebe e i protagonisti combattono una nuova versione di Heartless. Il Keyblade si trasforma in un sacco di cose, in questa immagine lo vedete trasformato in uno scudo, ma può anche trasformarsi in un carro [?!]. Si chiama PowerForm.” L’immagine, che vedete qui sopra, è stata diffusa dall’account Twitter @TheSharePlayers.

“Dopo un anno di lunghe discussioni tra Disney e me, che lavoravo sulla sceneggiatura, abbiamo finalmente distribuito Kingdom Hearts nel 2002. C’erano stati un sacco di problemi. Square voleva che fosse Topolino come personaggio principale e Disney insisteva perché fosse Paperino. Ma all’inizio io avevo già deciso che l’eroe sarebbe stato creato da noi. Proprio al principio Sora era mezzo uomo e mezzo animale. Ma quando ho scoperto che l’eroe di Final Fantasy 9 aveva una coda abbiamo cambiato idea perché sarebbe stato troppo simile, ed è diventato umano. Quando lo ho mostrato a Disney, abbiamo avuto una riunione che è durata sino all’alba. C’era molta indecisione perché io stavo spingendo per un personaggio dai tratti spigolosi mentre Disney lo voleva più dolce e arrotondato. E alla fine abbiamo deciso di andare in quella direzione. Per quanto riguarda i colori ho ripreso quelli di Topolino per creare quelli di Sora. Come se fosse un personaggio Disney, noi lo creammo molto allegro, luminoso, ma in cuor mio c’è qualcosa di oscuro che non ho potuto esprimere con Sora.”

[Fonte: Gameblog.fr]