News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

LG G6 ripiegherà sullo Snapdragon 821: la scelta è d’obbligo

Sembra ormai scontato che per riuscire a presentare LG G6 nell’ambito del Mobile World Congress 2017, il produttore coreano sarà costretto ad avvalersi del supporto dello Snapdragon 821 anziché guardare allo Snapdragon 835 (la cui disponibilità sembra essere quasi una chimera per colpe che ricadono anche su Samsung).

Un’ulteriore conferma circa il fatto che LG G6 implementerà uno Snapdragon 821 ci arriva da SemiAccurate, che propone un presunto riepilogo delle specifiche tecniche del terminali giustificando punto per punto le scelte fatte da LG. E sulla questione processore si parla appunto di un SoC non di ultimissima generazione a causa della mancata disponibilità di massa dello Snapdargon 835.

Viene quindi confermata l’ipotesi che LG, così come del resto tutti gli altri produttori, si sia trovata di fronte a un bivio: ripiegare su un processore non nuovissimo oppure far slittare il lancio del top di gamma a quando il SoC 835 sarà disponibile, e quindi non prima di maggio/giugno.

Per questo LG G6 dovrebbe andare alla ricerca di altri punti di forza, come la presenza di Google Assistant, il celebre assistente virtuale di Google che sbarcherebbe così per la prima volta su uno smartphone non Pixel. Il top di gamma di LG inoltre dovrebbe garantire la compatibilità con Daydream, proporre un display innovativo e un reparto fotografico ulteriormente migliorato. Basterà questo mix di ingredienti per far sì che gli utenti si dimentichino dell’assenza dello Snapdragon 835?