Mobius Final Fantasy ha uno dei port per PC più pigri che io abbia mai visto

Ieri sera ho provato a giocare a “Mobius Final Fantasy”, nella sua versione PC da poco uscita su Steam. Ho familiarità con le meccaniche di questo gioco perché lo ho già provato nella sua versione originale per Android, e direi che all’epoca non rimasi molto impressionato. È un gioco di ruolo con combattimenti a turni pensato per dispositivi mobili, ed è esattamente come immaginate possa essere un gioco del genere: trama e caratterizzazione dei personaggi sciatte, tanto grinding, barra di energia/stamina che limita le azioni giornaliere e che può essere riempita usando oggetti (preferibilmente pagati con valuta reale), struttura lineare e possibilità di far avanzare i combattimenti in modo automatico senza intervenire come ora va di moda in Oriente. La qualità grafica è però, per un gioco su cellulare, piuttosto impressionante, e si vede la volontà di Square Enix di alzare la qualità media dei videogiochi per i dispositivi mobili anche allo scopo di giustificare prezzi più elevati e di trasformare alla fine gli smartphone in quello che ora sono le console.

Su PC la qualità di “Mobius Final Fantasy” colpisce meno, ma Square Enix ha comunque aumentato la risoluzione sino a 1080p e anche sino a 4K, cercando almeno di valorizzare questo lato del gioco. “Mobius Final Fantasy” è anche un gioco dall’interfaccia esagerata e straripante, e la quantità di informazioni presenti (seppur sempre un po’ eccessiva) è decisamente mitigata dalle dimensioni del monitor del PC. I problemi del port si trovano altrove. C’è intanto il problema concettuale di portare delle meccaniche pensate per i dispositivi mobili su PC, dove tutto quello che funzionava perfettamente negli stretti limiti di uno schermo touch-screen diventa inutilmente semplicistico, ripetitivo e meccanico. Ma quello che non sono davvero pronto ad accettare è questo:

mobius-final-fantasy-update

Questo è quello che ho visto quando ho aperto “Mobius Final Fantasy”, dopo ripetuti tentativi falliti di connettermi ai server del gioco: Square Enix, invece di permettere l’installazione di “Mobius Final Fantasy” in background attraverso Steam, come avviene per qualsiasi gioco, la fa avvenire dopo aver aperto il gioco e tramite un lungo download (anche se deve scaricare solo 3 giga ci ho messo un’ora e mezzo). Il problema è già presente nella versione per dispositivi mobili e in molte altre app che al primo avvio devono scaricare tutti gli asset di gioco, ma la scelta di mantenere qualcosa del genere su Steam è totalmente ingiusitifcata. O giustificata dalla pigrizia. Ho passato mezz’ora della mia vita con la litania iniziale e infinita di “Mobius Final Fantasy” nelle cuffie, in attesa che l’aggiornamento fosse completo, mentre in sottofondo ruotava e ruota e ruotava il mondo di gioco. Ma non era l’unica cosa che girava, ve lo assicuro.

final-fantasy-mobius-update

La pigrizia del port di “Mobius Final Fantasy” è evidente anche in altri dettagli: dopo la litania con le pal… la terra che gira il gioco passa a una demo di ambientazione e a un canto con martellanti tamburi e la scritta in fondo allo schermo recita “Tap to disable prologue demo (save battery)” (“tocca lo schermo per disabilitare la dimostrazione introduttiva e conservare carica di batteria”). Square Enix non si è neanche scomodata a trasformare “tap” (“tocca lo schermo”) in “click” (“clicca”) e non c’è modo di disabilitare la musica se non togliendo volume al PC, cosa che sarebbe assai più utile nella versione PC. Non è la prima volta che vedo lasciare nella versione PC i testi di quella originale per dispositivi mobili, ma questo non rende il comportamento accettabile, soprattutto da parte di una grande compagnia come Square Enix.

mobius-final-fantasy-tap

Così come, dopo essere riuscito ad avviare il gioco, ho scoperto che la tastiera è quasi totalmente inutilizzata (solo il tasto Esc ha una funzione) e che tutto deve essere eseguito imitando il tocco del dito sul touch-screen con il mouse, senza la possibilità di usare scorciatoie. E tutto questo alla fine per l’ennesimo giochino che cerca di rinchiudere il giocatore in una forsennata corsa verso la progressione, il completamento, il potenziamento senza senso e senza sosta… nella speranza che qualcuno, più affamato di altri, decida di spendere soldi nelle mico-transazioni.

mobius-final-fantasy-tap-start