Naughty Dog: non abbiamo idea di come sia il film di Uncharted

Joe Carnahan (regista di “The A-Team” e del prossimo remake americano di “The Raid” ditemi voi se serviva un remake) ha scritto la sceneggiatura del film di “Uncharted” di cui inizieranno le riprese nel 2017 per la regia di Shawn Levy. In una recente intervista è arrivato ad affermare di aver seguito perfettamente il linguaggio e il tono del videogioco nel film, al punto che si aspetta di vederlo classificato “R” (inadatto ai minori di 17 anni non accompagnati), ma a quanto pare Naughty Dog non ne sa niente.

Neil Druckmann, che è stato sceneggiatore e direttore creativo per “The Last of Us” e “Uncharted 4: Fine di un ladro”, ha svelato su Twitter che Naughty Dog non c’entra proprio nulla con questo progetto. Il marchio è di Sony, che possiede Naughty Dog, ed evidentemente Sony ci sta facendo quello che vuole senza chiedere il parare degli autori. “Nessuno a Naughty Dog ha letto la sceneggiatura. Non abbiamo idea di cosa sia questo film e ne abbiamo ancora di meno su come sia il suo tono.”

La risposta è data alla richiesta di un appassionato che si lamentava per la classificazione “R” del film di “Uncharted”: i videogiochi della serie sono leggeri, divertenti, classificati “Teen” (adatti sopra i 13 anni) ed è strano pensare che il film punti invece a un tono maturo e adulto. Ma Druckmann non ha niente da dire a proposito, semplicemente perché il film non passa nelle mani di Naughty Dog. Penso che questo basti a molti fan per capire cosa aspettarsi.