Nintendo risponde alle voci sulla fine della produzione del NES Mini

Il Nintendo Classic Mini: NES, conosciuto anche come NES Classic Mini o semplicemente NES Mini, è stato prodotto da Nintendo in poche unità, molte meno di quante ne sono state richieste dai giocatori (si tratta in fondo di 30 videogiochi con emulatore dedicato per soli €60). Durante la conferenza per la presentazione dei risultati fiscali dell’ultimo trimestre Nintendo aveva affermato di aver sottovalutato la domanda di NES Mini e di essere intenzionata ad aumentarne la produzione, ma ieri una voce sulla fine della produzione della piccola console si era diffusa su internet.

Partita dal celebre forum NeoGAF, casa di appassionati di videogiochi, insider e un sacco di bufale e notizie incontrollate, la notizia riprendeva un post su Facebook del distributore scandinavo Bergsala che sosteneva di aver avuto da Nintendo notizia della fine della produzione del NES Mini: ci sarebbe stata solo un’altra spedizione di console, a inizio primavera, ma poi non ne sarebbero arrivate più. Altri utenti di NeoGAF avevano successivamente confermato di avere ricevuto simili informazioni da parte di Nintendo in altre zone del mondo.

Se ieri avete letto su internet di questa voce (un po’ improbabile ma ugualmente diffusa) non dovete preoccuparvi: la divisione europea di Nintendo la ha ufficialmente smentita in una dichiarazione rilasciata a Tech Radar. “La produzione per il Nintendo Classic Mini: NES continua e Nintendo of Europe continuerà a distribuire unità ai rivenditori a scadenze regolari.” Spero solo che d’ora in poi la produzione sia più veloce e che la console smetta di essere perennemente esaurita ovunque.