News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Kimochi è il Kickstarter per videogiochi per adulti di Nutaku

La piattaforma di distribuzione digitale Nutaku si è di recente proposta con decisione come alternativa per adulti a Steam, che nonostante le recenti aperture (con l’arrivo nel Negozio di Valve di “Ladykiller in a Bind”) ha difficoltà ad accettare di vendere videogiochi con contenuti sessualmente espliciti. I contenuti per adulti sono, in tutto il mondo, un elemento che può rendere un videogioco tanto difficile da distribuire da farlo scomparire: Steam si sta aprendo solo ora ai progetti vietati ai miniori, Kickstarter non li vuole, i negozi retail non li vogliono o (in alcuni Stati come la Germania) non li possono esporre e negli Stati Uniti d’America (e, ancora, in Germania) neanche possono essere pubblicizzati.

Contro questa ghettizzazione si è messo Nutaku, che dopo aver lavorato per accrescere la sua piattaforma e per finanziare gli autori apre ora un suo sito di crowdfounding, Kimochi Red Light, specializzato unicamente in videogiochi vietati ai minori. La piattaforma di finanziamento diffuso è appena stata lanciata ufficialmente e alcuni progetti sono già stati completamente finanziati: “Alexa’s Wild Night” e “Karmasutra” sono già oltre il 150% del loro obiettivo di partenza e “Karmasutra” sembra anche interessante.

L’aspetto del sito è estremamente simile a quello di Kickstarter, ma c’è una differenza importante nella sostanza: Kimochi non prende denaro dalle campagne ospitate e tutta la somma raccolta va direttamente agli sviluppatori. L’obiettivo è a lungo termine ed è quello di creare una scena vivace che nutra poi Nutaku, e la compagnia non sembra interessata a vedere immediatamente i risultati dei suoi investimenti ma si sta davvero proponendo come mecenate per questi giochi.