Nintendo Switch potrebbe ricevere i prossimi giochi 2D di The Legend of Zelda

Durante una intervista a Game Informer Eiji Aonuma (produttore della serie “The Legend of Zelda” e del prossimo “The Legend of Zelda: Breath of the Wild”) ha spiegato il futuro della serie 2D di “The Legend of Zelda”, attualmente sviluppata per Nintendo 3DS. Game Informer ha chiesto a Aonuma se Nintendo ha mai valutato la possibilità di fondere le due squadre, quella che lavora ai giochi 3D e quella che lavora ai giochi 2D, per velocizzare lo sviluppo di “The Legend of Zelda: Breath of the Wild”. Dopo aver negato che si possa accelerare lo sviluppo di un gioco semplicemente aumentando il numero di persone che ci lavora Aonuma spiega il contributo che vorrebbe veder arrivare dalla squadra 2D su Nintendo Switch.

“La squdra 3DS e quella Wii U hanno approcci diversi allo sviluppo dei videogiochi, quindi non necessariamente vorrei combinarle e costringerle a scegliere un approccio comune, ma preferirei che ciascuna pensasse a cosa può portare al Nintendo Switch dalla sua prospettiva. La squadra di sviluppo per console portatile non sarà esclusa a causa del Nintendo Switch. Lo Switch permetterà agli utenti di portarsi dietro la loro console casalingua, ma questo non vuol dire che che lo sviluppo di videogiochi portatili come Nintendo 3DS sarà interrotto.” Aonuma ha però poi detto che “c’è sicuramente la possibilità” di vedere un gioco 2D di “The Legend of Zelda” su Nintendo Switch.

La possibilità di “The Legend of Zelda” 2D su Nintendo Switch suggerisce che Nintendo non abbia ancora chiaro il futuro del Nintendo 3DS. Il 2016 è stato un anno positivo per la console portatile Nintendo grazie a “Pokémon Sole” e “Pokémon Luna”, promossi dal successo di “Pokémon GO”, e questo ha assicurato qualche altro anno di vita al Nintendo 3DS e ha spinto Nintendo a confermare il supporto sino al 2018. Aonuma stesso ripete che il Nintendo 3DS non sparirà per l’arrivo del Nintendo Switch, ma Nintendo deve ugualmente iniziare a pensare a cosa fare dopo la fine del supporto al Nintendo 3DS, se abbandonare o no il mercato delle console portatili. Mercato che si è irrimediabilmente ridotto dai tempi di Nintendo DS e PlayStation Portable: nella precedente generazione erano stati venduti circa 236 milioni di console portatili, nella generazione attuale ne sono stati venduti circa 70.

Il terzo episodio di “Pokémon Sole” e “Pokémon Luna”, “Pokémon Stelle”, dovrebbe quindi uscire per Nintendo Switch, segno che la Nintendo vorrebbe sperimentare e capire e il futuro di una delle sue serie più importanti per console portatili quando smetterà di produrre il Nintendo 3DS e resterà solo il Nintendo Switch, e il fatto che anche “The Legend of Zelda” 2D possa arrivare su Nintendo Switch conferma che anche la compagnia si sta seriamente preparando ad abbandonare, dopo il Nintendo 3DS, il mercato delle console portatili pure.

lascia un commento