Il 5G arriva in Italia: primi test su cinque città

Dopo Torino, finalmente anche altre città italiane potranno cominciare a godere delle prime sperimentazioni di reti 5G. Entro la fine dell’anno la connessione ultra veloce arriverà quindi anche a Milano (in tutta l’area metropolitana), Prato, L’Aquila, Bari e Matera.

La conferma è arrivata direttamente dal Ministero dello sviluppo economico, che si assumerà l’impegno di trasformare in concretezza quanto deciso dalla Commissione europea, la quale ha chiesto che ciascuno stato membro, entro fine anno, scelga almeno una città all’interno della quale avviare i test 5G.

“Vogliamo essere nel gruppo di testa. L’Italia accetta la sfida europea ed anzi rilancia”, ha spiegato il sottosegretario allo Sviluppo economico Antonello Giacomelli, aggiungendo che “in queste 5 città italiane mettiamo a disposizione le frequenze e chiediamo agli operatori interessati di scommettere con noi sul futuro e di presentare i loro progetti. Il pubblico fa per intero la sua parte e chiediamo ai protagonisti del mercato privato di fare la loro creando business e opportunità che permettano di far crescere l’Italia”.

Il 5G rappresenta una vera e propria rivoluzione, perché grazie a questa tecnologia saranno parecchi gli ambiti e i servizi che sarà possibile iniziare a sperimentare sul serio. Per cui le realtà interessate a partecipare al suo sviluppo potranno presentare le loro domande entro il 15 maggio, e già entro metà luglio verranno selezionate le idee più interessanti da avviare entro l’anno, con sperimentazioni che si protrarranno fino al 2020, anno per il quale è previsto il debutto ufficiale.