News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Samsung vuole mettere da parte il lettore di impronte digitali

Tutto è cominciato con il Samsung Galaxy S5 e da lì in poi la linea è sempre stata quella: dall’S5 in avanti, il produttore ha sempre dotato i suoi smartphone di punta di un sensore per il riconoscimento delle impronte digitali.

E’ da molto tempo che Samsung lancia degli smartphone dotati di uno scanner biometrico, ma nel giro di qualche anno le cose potrebbero cambiare: stando alle indiscrezioni emerse proprio negli ultimi giorni, infatti, il produttore asiatico sarebbe intenzionato a voltare pagina e puntare così su una soluzione assai diversa. Quale? Un riconoscimento ultrasicuro e ultramoderno, ma che anziché passare dal dito passi per il volto dell’utente! Il riconoscimento facciale, in sostanza, potrebbe presto sostituire un ormai datato lettore di impronte digitali.

A parlarne è un dipendente di Samsung, secondo cui la tecnologia che sta dietro i sensori di impronte digitali sarebbe destinata al declino in quanto obsoleta. E infatti un primo segno di cambiamento arriverà proprio coi prossimi Galaxy S8 e Galaxy S8+, visto che per entrambi si prospettano, oltre che il lettore di impronte digitali, anche uno scanner dell’iride e un sistema di riconoscimento facciale capace di sbloccare lo smartphone in appena 0.1 secondi.

Un cambiamento radicale con l’eliminazione totale e definitiva dello scanner biometrico, di conseguenza, potrebbe arrivare già a partire dal Samsung Galaxy S9.

via