News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Tom Clancy’s The Division. Nessun Season Pass ma DLC gratuiti nel secondo anno

Ubisoft continua a concentrarsi sul game-as-a-service, gioco come servizio, sul lungo supporto e su Season Pass multipli piuttosto che sulla creazione di seguiti. Dopo aver annunciato che “Tom Clancy’s Rainbow Six Siege”, dato il suo successo, verrà supportato con un secondo Season Pass e riceverà nuovi aggiornamenti e molti nuovi personaggi anche negli anni successivi, ora la compagnia annuncia qualcosa di simile per “Tom Clancy’s The Division”: niente seguiti, ma nuovi DLC.

“Tom Clancy’s The Division” verrà supportato per almeno un altro anno con due espansioni, stavolta gratuite (le micro-transazioni saranno d’ora in poi il modo che Ubisoft sfrutterà per monetizzare), a cui si aggiungeranno ulteriori espansioni a pagamento. Per riflettere la crescita del gioco sarà aumentato il level capForbes ha potuto parlare con Julian Gerigthy di Ubisoft Massive, direttore creativo di “Tom Clancy’s The Division”, che gli ha accennato qualche dettaglio in più sulla natura delle due espansioni dicendo che saranno “meaty”, “cicciose”. La prima permetterà di creare set di equipaggiamento pre-impostati da poter cambiare rapidamente e aggiungerà la possibilità di giocare i contenuti esistenti con particolari modificatori ricevendo ricompense per aver partecipato, per aver completato la sfida e per come la hanno completata (ci saranno classifiche). Non si dovrebbe trattare quindi di vere e proprie nuove modalità, ma di varianti del contenuto già esistente. La cosa più interessante potrebbero essere le ricompense di queste modalità di gioco. “Queste ricompense sono cose che non sono mai state fatte prima. Un tipo di ricompensa totalmente nuovo.” Queste sfide saranno stagionali, e ogni stagione sarà tematica. Ci sarà un nuovo slot estetico e un sistema interno di Achievement, “marks of distinction” che premieranno i giocatori per gli obiettivi raggiunti.

Parlando con GameSpot, invece, Gerighty ha parlato delle difficoltà di arricchire un endgame che ha lasciato scontenti i giocatori al lancio di “Tom Clancy’s The Division” (trovate il link all’intervista in fondo all’articolo). Nel secondo anno, dice, “vogliamo dare ai nostri giocatori nuovi modi di sfidarsi, vogliamo permetter loro di giocare in modi diversi, vogliamo dar loro motivo di sfidarsi in varie attività.” Durante un livestream di presentazione del secondo anno di “Tom Clancy’s The Division” Gerighty ha infine aggiunto che il secondo pacchetto gratuito porterà anche nuovi contenuti narrativi  e che a partire da domani entrando in “Tom Clancy’s The Division” i giocatori guadagneranno moneta premium e una emote per festeggiare il primo anno del gioco. Ci saranno anche nuovi eventi.

the-division-year-one

[Fonti: Forbes, Gamespot, Ubisoft]