Essential Phone disponibile da fine giugno, arriverà con l’assistente personale Essential Home

Nella giornata di ieri si è fatto un gran parlare del nuovo Essential Phone, lo smartphone di fascia alta creato da Andy Rubin, il “papà” di Android. Particolare enfasi è stata data al particolare display edge-to-edge che copre tutta la superficie frontale, inclusa la parte superiore dedicata alla fotocamera. Iniziali scetticismi a parte, stampa e pubblico hanno subito riconosciuto le alte potenzialità del device preventivando la possibilità che quest’ultimo possa in qualche modo competere con i ben più blasonati top di gamma del periodo (Galaxy S8 su tutti). Il principale elemento fino a qualche ora fa non noto riguardava però la data di uscita, per molti prevista per gli ultimi mesi del 2017 o addirittura per l’inizio del 2018, ma a quanto pare non dovremo attendere molto: il CEO dell’azienda ha infatti annunciato ufficialmente che Essential Phone arriverà entro 30 giorni.

Chiaramente il debutto a breve termine non sancisce la vendita dello smartphone nei negozi. Per il momento, l’unico modo per acquistarlo è farne richiesta tramite pre-order sul sito ufficiale. Il costo prefissato è di 700$ e le spedizioni verranno evase già a partire da fine giugno nel solo territorio statunitense.

Insieme ad Essential Phone verrà lanciato anche Essential Home, un assistente intelligente equipaggiato con sistema operativo Ambient OS. Scopo di questo particolare device sarà quello di semplificare la vita quotidiana del consumatore offrendogli la possibilità di controllare funzioni come la riproduzione di file multimediali semplicemente con la voce. Il device si interfaccia con la rete domestica per comunicare con qualsiasi dispositivo della casa, eventuali infrastrutture domotiche incluse.

Mentre con Essential Home l’obiettivo rimarrà quello di discostarsi quanto più possibile dai più canonici OS dei telefoni cellulari, Essential Phone seguirà una strada leggermente diversa, proponendo come sistema operativo di base una versione Android stock senza alcuna (o quasi) modifica di sorta.

Ben presto l’azienda Essential stringerà accordi con i principali provider telefonici per offrire piani rateali su misura per l’acquisto dello smartphone.

fonte GSMArena TheVerge