Google Allo prova a rilanciarsi con tre nuove funzionalità

Giornata importante per Google sul fronte app: i due servizi di messaggistica istantanea di Mountain View hanno catalizzato l’attenzione per diversi motivi, vediamo quali. Per cominciare c’è da segnalare l’importante traguardo raggiunto da Google Duo: 50 milioni di download da Play Store è una cifra decisamente ragguardevole. Peccato, però, che gli utenti “effettivi” restano una percentuale troppo bassa, tanto che in diverse occasioni si è vociferato su una sorta di fusione con Allo.

Sì, perché nemmeno l’app “gemella” se la passa benissimo. Anzi, a dirla tutta, tra le due è quella messa peggio: “solo” 10 milioni di download ma con la sensazione che in alcuni paesi (tra cui l’Italia) non abbia quasi messo piede. Eppure gli investimenti di Mountain View sono stati e continuano ad essere massicci, tanto che il programma di sviluppo prosegue a vele spiegate.

E’ di oggi l’annuncio, tramite Twitter, di Amit Fulay, numero uno del progetto Allo: nella versione beta che sarà rilasciata tra poche ore, ci saranno tre importanti novità. La prima è la modalità incognito nei gruppi: in pratica si potrà impostare un tempo predeterminato (si parte da 5 secondi) alla cui scadenza i messaggi verranno autodistrutti. Sempre nelle conversazioni con più persone sarà ora possibile visualizzare l’anteprima dei link, mentre saranno semplificati – e di molto – backup e restore delle chat, tramite una voce specifica nelle impostazioni.

fonte @amitfulay