iPhone 8 non subirà ritardi: gli analisti prevedono un lancio per fine settembre

Sono settimane ricche di rumor e indiscrezioni quelle che ci separano dall’annuncio di iPhone 8. Tra ieri e oggi diverse speculazioni si sono concentrate sul possibile prezzo in maniera parecchio insistente, specificando che probabilmente la produzione di ciascuna unità dello smartphone costerà ad Apple il triplo dei precedenti. La “colpa” sarebbe da imputare all’oneroso 3D Touch su OLED, il modulo che dovrebbe consentire al produttore di installare il sensore Touch ID direttamente nello schermo. Ma supposizioni a parte, numerosi economisti si dicono ottimisti in merito alle vendite di iPhone 8, arrivando a definirle addirittura “colossali” nonostante il sovrapprezzo che potrebbe venirsi a creare in questa situazione.

Proprio le altissime vendite preventivate dagli esperti potrebbero mettere alle strette la casa di Cupertino, forzata a dover gestire una domanda di smartphone soverchiante ed infinitamente superiore alle scorte disponibili al lancio. A confermare l’esatto contrario sono stati proprio gli analisti americani di Morgan Stanley, secondo i quali la catena produttiva riuscirà a soddisfare la potenziale quantità domandata senza costringere Apple a dover rinviare il lancio. Al contrario, il debutto avverrà con tutta probabilità tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre, il periodo da sempre prediletto dal produttore per il rilascio dei nuovi melafonini.

Secondo gli ultimi rumor, oltre ad un sensore Touch ID ricollocato, iPhone 8 monterà per la prima volta una doppia fotocamera ed un sistema di riconoscimento facciale. Sul fronte display, la corsa agli schermi senza bordi è avvalorata anche dai più recenti render immaginati da designer e appassionati in giro per il mondo.

fonte PocketNow