iPhone 8, week-end ricchissimo di rumors: ecco la situazione

Una settimana (solo all’apparenza) insolitamente avara in quanto a rumors di iPhone 8 si è chiusa invece con una serie di indiscrezioni davvero interessanti sul prossimo “melafonino”. I temi toccati sono tanti ma, inutile nasconderlo, i fan di Apple ad oggi sono concentrati soprattutto su un aspetto: dove verrà piazzato il Touch ID?

Le ultime indiscrezioni sembravano convergere verso la soluzione (ovviamente graditissima) di un implementazione sotto il display. Un istituto di ricerca di Hong Kong, il CLSA, ha invece ribaltato nuovamente la situazione, diffondendo lo schema che vedete in alto e aggiungendo una nota allarmante: “Apple né Samsung hanno ancora una tecnologia in grado di posizionare il touch ID al di sotto del display anteriore; la tecnologia ottica è ancora immatura e la possibilità che il sensore sia posto sul retro come sul Galaxy S8 è molto alta”.

Insomma, il dibattito si riapre. Qualche novità interessante la riporta anche JPMorgan che pubblica un nuovo report sulle probabili novità che il “melafonino” del decennale porterà con sé. Confermati il display OLED e il modulo per la ricarica wireless, l’analisi in questione aggiunge nuovi particolari su una una qualità audio nettamente migliorata (incremento di volume e nuovi altoparlanti) e sull’impermeabilità certificata dalla IP68. E’ importante sottolineare, in questo caso, che non è prevista (almeno per il momento) l’adozione della tecnologia per rimuovere i liquidi dagli altoparlanti, quella prevista dal brevetto di recente depositato da Cupertino per Apple Watch.

Ultima questione, le AirPods. Pare che gli auricolari senza fili potrebbero essere compresi nella confezione dell’iPhone 8. Il che ci porta a due considerazioni: la prima riguarda il prezzo che, nell’eventualità, dovrebbe salire almeno (e sottolineiamo almeno) di 100 dollari visto il prezzo attuale di questi accessori. La seconda sull’attendibilità di questa voce: ad oggi è davvero difficile immaginare questa soluzione considerando la scarsa disponibilità di AirPods sin dal momento del lancio, nel settembre scorso. Come potrebbe ovviare Apple in così pochi mesi?

fonte Phonerena.com