La OST di Mick Gordon per Prey di Arkane Studios e Bethesda è online

Quando uscì “DOOM” (2016) di idSoftware Bethesda non sembrò capire sin da subito la qualità e la potenza della sua colonna sonora, creata da Mick Gordon, e dovemmo aspettare un po’ di tempo per poterla ascoltare su internet. “Prey” uscirà il 5 maggio 2017 per PC, Xbox One e PlayStation 4, ma Bethesda Softworks ha imparato la lezione e stavolta ha già pubblicato la sua colonna sonora completa, che potreste aver già sentito nella demo “Prey: Prima ora” per Xbox One e PlayStation 4 e che potete trovare sui servizi di streaming Spotify e Apple Music e sulle piattaforme di distribuzione musicale online iTunes, Amazon Music e Google Play.

La colonna sonora di “Prey”, come quella di “DOOM” (2016), è stata prevalentemente composta da Mick Gordon, qua con la collaborazione di Matt Piersall e, per le due tracce “Semi Sacred Geometry” e “Mind Game”, anche di Raphael Colantonio stesso, direttore creativo e presidente di Arkane Studios, lo sviluppatore che ha lavorato a “Prey” (una diversa divisione di Arkane Studios ha realizzato uno dei migliori videogiochi del 2016, “Dishonored 2”).

Mentre la colonna sonora di “DOOM” era costruita sul cozzare di strumentazione analogica e sonorità elettroniche, come se stesse imitando lo scontro e la fusione di carne e metallo, demone e macchine dei mostri e della trama di “DOOM”, la colonna sonora di “Prey” è costruita più come musica per un thriller psicologico e la raccolta ufficiale cerca di percorrere questo viaggio attraverso i misteri e le minacce della stazione spaziale Talos I, dove il protagonista (o la protagonista) Morgan Yu si trova rinchiuso (o rinchiusa) insieme a misteriosi alieni che deve bloccare prima che possano arrivare sulla Terra e distruggere l’umanità.