News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

PokéLand porta su dispositivi mobili i Pokémon giocattolo di Pokémon Rumble

The Pokémon Company, in parte posseduta da Nintendo, ha annunciato oggi un nuovo videogioco di “Pokémon” per dispositivi mobili, per ora solo per il Giappone: “PokéLand”. Un annuncio sorprendente, considerando che è appena uscita la app “Magikarp Jump” (la avete provata?) e che, da quanto ne sappiamo, The Pokémon Company sta lavorando anche a un altro videogioco per smartphone, una nuova versione della app dedicata alla versione digitale del gioco di carte collezionabili di “Pokémon”.

Lo stile mi ricorda “Pokémon Rumble World”, l’hack’n’slash free-to-play di “Pokémon” per la famiglia Nintendo 3DS (Nintendo 3DS, Nintendo 3DS XL, Nintendo 2DS, New Nintendo 3DS, New Nintendo 3DS XL e presto New Nintendo 2DS XL) e “PokéLand” ripropone effettivamente i “Pokémon giocattolo” visti proprio nella serie spin-off “Pokémon Rumble”. Non so perché The Pokémon Company abbia deciso di rinunciare al marchio “Pokémon Rumble” per questa versione. Attualmente The Pokémon Company sta cercando tester per provare la versione Alpha del videogioco, che sarà disponibile in questi giorni in Giappone su terminali Android. “PokéLand” si connetterà anche all’Account Nintendo dei giocatori, ma ignoro se sarà possibile far comunicare questo gioco con il proprio “Pokémon Rumble World” e le F.A.Q. presenti sul sito ufficiale di “PokéLand” non sembrano aiutarmi, per quanto ne capisca.

Non abbiamo ancora altre informazioni su “PokéLand” o sulla sua probabile uscita in Occidente, ma aggiornerò l’articolo appena Nintendo o The Pokémon Company vorranno dare qualche data in più chiarendo quando è previsto l’arrivo di “PokéLand” nei nostri territori, con quale titolo e quando arriverà anche la versione iOS, attualmente non supportato dal videogioco ma necessario in Occidente (soprattutto negli Stati Uniti d’America).