Resident Evil Code Veronica X arriva su PS4

“Resident Evil – Code: Veronica” uscì su Dreamcast nel 2000 per poi essere ripubblicato in una versione aggiornata, “Resident Evil – Code: Veronica X”, per PlayStation 2 nel 2001. “Resident Evil – Code: Veronica X” arrivà anche su GameCube nel 2003. Proprio questa versione aggiornata arriverà tra pochi giorni su PlayStation 4 come parte di PS2 Classics, le versioni digitali dei Classici PS2 acquistabili e scaricabili dal PlayStation Store.

A parte una piccola variazione nella trama (che non voglio anticiparvi), “Resident Evil – Code: Veronica X” è identico all’originale “Resident Evil – Code: Veronica”, con qualche aggiustamento alla grafica e tre filmati aggiuntivi, per un totale di nove minuti, che si concentrano tutti sul personaggio di Wesker, sempre più centrale nella trama della serie “Resident Evil”. Sostanzialmente vi troverete davanti alla versione originale per Dreamcast. Esiste anche una versione rimasterizzata in alta definizione di “Resident Evil – Code: Veronica X”, arrivata nel 2011 su PlayStation 3 e Xbox 360. Sarebbe bello rivedere questa versione su Xbox One (“Resident Evil- Code: Veronica X” non fa parte dei giochi retrocompatibli), PlayStation 4 e PC, su cui il gioco non è mai stato disponibile. Di recente Capcom si sta impegnando a rendere accessibili su tutte le piattaforme i vecchi “Resident Evil”, e non dovendo fare un intero remake di “Resident Evil – Code: Veronica X” come lo sta facendo di “Resident Evil 2” sarebbe abbastanza facile proporre una versione per le console attuali.

“Resident Evil – Code: Veronica X” sarà acquistabile dal PlayStation Store a partire dal 10 maggio 2017. Se avete bisogno di un ripasso della trama della serie “Resident Evil” e non sapete esattamente quando e dove sia ambientato questo episodio (anticipazione: è ambientato tra “Resident Evil 3: Nemesis” e “Resident Evil 4”) potete trovare un riassunto completo della trama della serie, sino al finale di “Resident Evil 7: Biohazard”, in questo mio approfondimento.

fonte Twitter
lascia un commento