Samsung Galaxy Note 7R potrebbe essere venduto alla metà del prezzo originale

Qualche giorno fa vi avevamo anticipato l’arrivo ormai imminente del Samsung Galaxy Note 7R in Corea, una versione ricondizionata dello sfortunato phablet. Tuttavia non è mai stato reso pubblico il prezzo ma oggi, grazie ad un report del sito americano The Investor, potremmo essere un tantino più vicini a scoprirlo.

Secondo l’indiscrezione diffusa dal portale, è altamente probabile che il Galaxy Note 7R venga venduto con una riduzione del 50% rispetto al prezzo dell’originale. Precedenti speculazioni suggerivano un costo di 700.000 KRW (circa 620$) rispetto ai precedenti 988.900 KRW corrispondenti a 870$. Considerando il prezzo di lancio originario negli USA di 849,99$, è possibile che con questa mossa la cifra crolli a 424,99$. Il fatto che Samsung abbia in mente di attuare una strategia commerciale simile potrebbe comportare grandi benefici sotto molteplici aspetti: prima di tutto per l’immagine stessa del marchio, che ora può approfittare di una ritrovata credibilità persa con il fenomeno iniziale delle “batterie esplose” a destra e a manca, e a seguire per la grande occasione offerta al cliente.

Grave difetto di produzione a parte, il Note 7 ha ricevuto pareri in larga parte positivi dalla critica, la quale l’ha subito eletto come uno dei phablet dalle potenzialità più impressionanti dell’ultimo periodo. Ciò che è successo dopo ha sfortunatamente pregiudicato le promesse iniziali ma chissà cosa potrebbe accadere con una versione perfettamente funzionante del dispositivo…

fonte Android Authority