News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Square Enix si separa dallo sviluppatore di Hitman

Presentando il bilancio dello scorso anno fiscale (iniziato ad aprile 2016 e finito a marzo 2017) Square Enix si è rallegrata di incassi record ma ha segnalato anche “una perdita straordinaria” nei suoi registri, causata dalla sua decisizione di abbandonare Io Interactive, lo sviluppatore di “Hitman” e “Kane & Lynch”. Io Interactive fu acquistata da Square Enix nel 2009 quando la compagnia giapponese comprò Eidos Interactive, proprietaria di Io.

In un comunicato stampa, Square Enix afferma che “per massimizzare la soddisfazione del giocatore e il potenziale del mercato nel futuro” i suoi vertici hanno “purtroppo deciso di ritirarsi dagli affari con Io Interactive”. Square Enix starebbe al momento discutendo con investitori interessati. “Per massimizzare la soddisfazione del giocatore e il potenziale del mercato nel futuro stiamo concentrando le nostre risorse e le nostre energie in marchi e sviluppatori chiave. Come risultato, la compagnia ha purtroppo deciso di ritirarsi dagli affari con Io Interactive, una sussidiaria attualmente interamente posseduta da Square Enix e una corporazione danese, il 31 marzo 2017. […] Come risultato di ciò la compagnia ha iniziato a discutere con potenziali nuovi investitori e sta attualmente negoziando per rendere sicuri questi investimenti. Mentre non ci sono garanzie che questi negoziati vengano conclusi con successo, stanno venendo esplorati in quanto questo è nel miglior interesse dei nostri investitori, dello studio e dell’industria.”

Square Enix starebbe quindi cercando di vendere Io Interactive, ma nel caso non dovesse trovare acquirenti lo studio potrebbe essere semplicemente chiuso. Non so cosa questo voglia dire per il futuro della serie “Hitman” e del suo nuovo modello episodico: il marchio “Hitman” dovrebbe appartenere a Square Enix e quindi restare a Square Enix, ma nel comunicato stampa la decisione della compagnia viene ricollegata anche alla volontà di concentrare risorse ed energie “in marchi […] chiave” e la perdita registrata potrebbe riferirsi allo sviluppo, abbandonato, della seconda stagione di “Hitman”.

fonte Square Enix