Vendite smartphone Q1 2017: Samsung e Apple resistono ma perdono colpi…

Sono ancora Samsung ed Apple a comandare la classifica dei produttori che hanno venduto più smartphone nel primo trimestre del 2017, ma entrambe hanno perso colpi rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il tutto a vantaggio delle tre aziende cinesi che le rincorrono. Sono questi i dati diffusi oggi da Gartner, azienda leader nel campo dell’analisi di mercato, che confermano una tendenza ormai in atto da diversi mesi.

Dalla tabella in alto il primo dato da estrapolare è di certo quello relativo alle vendite globali: siamo quasi a 380 milioni di dispositivi contro i 350 di dodici mesi fa: tradotto, un incremento dell’8% che va in netta controtendenza con altri settori come tablet, smartwatch o notebook.

Samsung, come detto, resta in testa con 78 milioni e 600mila smartphone che rappresentano il 20.7% dell’intera quota di mercato; -2.6% è il raffronto col 2016, probabilmente a causa dei mancati introiti del Note 7. Apple si assesta su 52 milioni di iPhone e il 13.7%, anche in questo caso in ribasso rispetto all’anno scorso (-1.1%).

Hanno motivi per sorridere, dunque, le tre aziende cinesi che seguono in classifica, tutte in risalita: Huawei fa registrare un +0.7% e oltre 34 milioni di telefoni venduti, Oppo e Vivo fanno ancora meglio aumentando la propria quota di mercato rispettivamente del 3.5% e 2.8% superando entrambe la soglia dei 25 milioni di dispositivi. Trend piuttosto evidenti che potrebbero registrare un ulteriore boom entro fine anno con i nuovi flagship (R11 su tutti) pronti a sorprendere i big.