Assassin’s Creed Origins porta elementi GDR in Assassin’s Creed

All’interno della conferenza Microsoft all’E3 Ubisoft ha mostrato per la prima volta il nuovo episodio di “Assassin’s Creed”, intitolato “Assassin’s Creed Origins”. Microsoft e Ubisoft hanno un accordo di marketing che a quanto pare rende “Asssassin’s Creed Origins” parte della campagna promozionale di Xbox One X, la nuova console Microsoft capace di far girare i videogiochi (tra cui appunto “Assassin’s Creed Origins”) con una risoluzione nativa di 4K. Se avete un televisione capace di supportarla, naturalmente. Trovate qui il nostro articolo con il primo trailer del gioco e un primo video di gameplay.

La serie, che sembrava ormai destinata a uscite annuali tutte sempre più simili tra loro, si è presa un anno di pausa nel 2016 per tornare nel 2017 con quella che, già secondo le informazioni che sono trapelate, sembra una nuova identità. Prepariamoci a quanto pare a un “Assassin’s Creed” più simile a un videogioco di ruolo d’azione open-world che a quella che consideriamo essere ormai la struttura della saga, con un sistema di livelli, alberi di abilità, ciclo giorno/notte che influenza i ritmi e le attività dei personaggi non giocanti e un nuovo sistema di combattimento. Non aspettatevi più nemici che attaccano uno alla volta, ma scontri con più avversari e boss unici. Queste informazioni vengono ora confermate da un comunicato stampa che ho ricevuto da Ubisoft e che riassume le novità e la trama di “Assassin’s Creed Origins”. E provabilmente avremo ancora ulteriori notizie durante la conferenza della stessa Ubisoft, stasera.

Secondo Ubisoft il lavoro su “Assassin’s Creed Origins” è iniziato presso Ubisoft Montréal (uno dei tanti studi che lavorano a questo progetto) ben quattro anni fa, subito dopo la fine della lavorazione di “Assassin’s Creed 4: Black Flag”. “Assassin’s Creed Origins” sarà ambientato nell’Antico Egitto nella sua storia interpreterò Bayek, un “guardiano dell’Egitto” destinato a incontrare la Confraternità degli Assassini in quello che sarà il prequel di tutta la saga (almeno fin quando non uscirà qualcosa ambientato ancora prima).

Naturalmente, nessun gioco di “Assassin’s Creed” e in generale nessun gioco Ubisoft può essere presentato senza un quintale di edizioni e bonus per il pre-order. Nella Deluxe Edition di “Assassin’s Creed Origins” ci sarà il gioco base, una stampa della mappa del mondo, la colonna sonora e un pacchetto con una missione (“Agguato in Mare”), il pacchetto Cobra del Deserto e tre puinti Abilità bonus. Non riesco a esprimere la mia tristezza nel veder vendere i punti abilità di un gioco come parte di un’edizione speciale. La Gold Edition di “Assassin’s Creed Origins” avrà tutti i contenuti della DIgial Edition più il Season Pass con accesso alle espansioni “principali” (non so perché Ubisoft specifichi che l’accesso sarà garantito solo a quelle “principali”) e due set di quipaggiamento. Prenotando il gioco, infine, si riceverà la missione “I segreti delle Piramidi”. “Assassin’s Creed Origins” sarà disponibile su Xbox One, con supporto anche per Xbox One X, PC e PlayStation 4,m con supporto anche per PlayStation 4 Pro, il 27 ottobre 2017.