ASUS in difficoltà: c’è aria di licenziamenti

ASUS si sta preparando a una nuova ondata di licenziamenti. Secondo quanto riportato dall’autorevole Digitimes, il colosso taiwanese sarebbe costretto a tagliare parecchi posti di lavoro in virtù della riorganizzazione interna.

Quello dei licenziamenti era un aspetto che prima o poi sarebbe dovuto venir fuori proprio in virtù di questo riassetto, ma ormai ASUS è giunta a un punto in cui non potrà fare a meno di rendere operativa la macchina dei tagli. Ciò significa che l’azienda in crisi? Non proprio. Più che in crisi, ASUS è in difficoltà. Una difficoltà legata al fatto che alcuni prodotti non hanno fatto presa sul mercato, come ad esempio gli smartwatch.

Di conseguenza la scure dei licenziamenti dovrebbe prendere il via durante la comunicazione dei dati finanziari del Q2 2017, che fino a prova contraria si è classificato come uno dei più brutti per la casa di Taipei. A questo punto le speranze di una ripresa guardano ai prossimi mesi, quando Zenfone 4, unito ai nuovi notebook, potrebbe risollevare le sorti dell’azienda e quindi anche i suoi numeri.

I licenziamenti comunque rimangono certi al di là di ciò che si riuscirà a fare nel prossimo futuro, anche se al momento non sono molto chiari di quali numeri si parli.

fonte Digitimes