Blue Reflection è un GDR mahou shoujo che arriverà su PS4 e Steam

Koei Tecmo e GUST Studios hanno oggi annunciato l’arrivo anche in Occidente del videogioco di ruolo “Blue Reflection”. Originariamente uscito in Giappone per PlayStation 4 e PlayStation Vita il 30 marzo 2017, “Blue Reflection” non arriverà invece da noi sulla console portatile Sony (ormai praticamente sparita in Occidente) ma guadagnerà qui una versione digitale per PC che sarà distribuita attraverso Steam.

La prima cosa che colpisce di “Blue Reflection” è la resa grafica, che imita (ma in tre dimensioni) la sintesi del fumetto giapponese e i colori e i toni degli acquerelli. Ispirato ai fumetti giapponesi di genere “maho shojo” (“mahou shoujo”, “ragazze magiche”) come “Sailor Moon” e ambientato in un liceo interamente femminile, la Scuola Superiore femminile di Hosinomiya, “Blue Reflection” mi mette nel ruolo della studentessa Hinako Shirai, costretta ad abbandonare il balletto dopo un tragico incidente. Hinako troverà però una nuova ragione di vivere con l’incontro con le due sorelle Shijou: l’allegra Yuzu e la fredda Lime, dotate di poteri magici.

Grazie a loro Hinako acquista il potere di un Reflector, la capacità di manipolare la dimensione parallela chiamata “The Common”, che Hinako può modellare a piacere ma che nasconde anche minacce che le protagoniste dovranno combattere. “Blue Reflection” sarà disponibile su PlayStation 4 e Steam a partire dal 29 settembre, con bonus per chi pre-acquisterà il gioco in anticipo su PlayStation Store o sulla piattaforma di distribuzione di Valve (gli immancabili costumi da bagno scolastici per le protagoniste, l’abito di Rorolina Frixell da “Atelier Rorona” e un tema per la app social interna al gioco).