Bubsy The Woolies Strike Back! è l’atteso ritorno di… Bubsy? Bubsy chi?

Chi è Bubsy? Questa lince antropomorfa è stata protagonista negli anni novanta di una serie di videogiochi di piattaforme creata da Michael Berlyn e pubblicata da Accolade (Berlyn lavorò solo al primo, “Bubsy in Claws Encounters of the Furred Kind”, e al quarto, “Bubsy 3D”). Giochi usciti su Sega MegaDrive, SNES, PC, Atari, Game Boy e infine anche PlayStation, col fallimentare “Bubsy 3D” del 1996 che sancì la fine del personaggio. I primi due giochi sono disponibili insieme su Steam nella raccolta “Bubsy Two-Fur” e ora il personaggio è a quanto pare destinato a tornare.

Non so come sia venuto in mente a qualcuno di recuperare questo videogioco di piattaforme, famoso più che altro come cattivo imitatore dello stile e del gameplay della serie “Sonic the Hedgehog”. Siamo in un mondo dove nessuno fa più niente con Mega Man, ma viene recuperato Bubsy. Lo studio indipendente Black Forest Games ha in passato ripreso in mano “Giana Sisters”, serie di videogiochi di piattaforme celebre invece come emulatore di “Super Mario Bros”, ed è intenzionata a dare nuova vita anche a Bubsy con “Bubsy: The Woolies Strike Back!”. Gli Woolies sono i nemici della serie, alieni decisi a rubare tutti i gomitoli di lana della Terra (e Bubsy è il più grande collezionista di gomitoli di lana).

In “Bubsy: The Woolies Straike Back!” Bubsy darà la caccia al mitico Vello d’Oro (più lana di così!) e combatterà naturalmente contro alieni. “Bubsy: The Woolies Strike Back! dovrebbe uscire su PlayStation 4 e Steam già questo autunno, e segnerà un vero e proprio ritorno del marchio Accolade. Possiamo quindi aspettarci anche altri nuovi giochi da altre sue serie storiche come “Hardball”, “Slave Zero”, “Deadlok”, “Eradicator” e “Redline”. Ammetto che non mi dispiacerebbe vedere un nuovo “Slave Zero”, anche se il primo episodio divenne probabilmente più celebre come dimostrazione delle potenzialità del bump mapping che per la sua qualità. Ah, c’è anche un trailer per “Bubsy: The Woolies Strike Back!”. Sembra già piuttosto brutto, quindi non ci sperate troppo in questo ritorno.